Home Napoli News Napoli, Meret a cuore aperto: “Ho sempre voluto fare il portiere”

Napoli, Meret a cuore aperto: “Ho sempre voluto fare il portiere”

CONDIVIDI

Alex Meret a Napoli ha conquistato anche la maglia della nazionale a suon di prestazioni di alto livello. Un ruolo quello del portiere che ha sempre voluto fare. 

Al netto del grave errore commesso contro l’Inter sul raddoppio momentaneo di Lukaku, l’annata di Alex Meret rimane certamente positiva nonostante la squadra sia lontanissima dalle zone di classifica pronosticate alla vigilia. Il giovane portiere italiano ha infatti quasi sempre risposto ‘presente’ confermando un alto rendimento ed una continuità da estremo difensore già maturo e pronto per i massimi palcoscenici. La sua crescita è infatti evidente ed anche Mancini se n’è accorto convocandolo per le prime volte anche in Nazionale maggiore con la speranza di un posto ad EURO 2020 da giocarsi fino alla fine col collega dell’Atalanta, Gollini.

LEGGI ANCHE >>> Napoli, Mertens di nuovo in città: la data del possibile rientro in campo

Napoli, i sacrifici di Meret: quella voglia di diventare portiere

Meret Napoli
Meret (Getty Images)

Vista la condizione fisica precaria, Meret, ha lasciato la porta del Napoli ad Ospina nelle ultime uscite ma presto dovrebbe riprendere il suo posto tra i pali partenopei. Intanto il giovane estremo difensore di Gattuso  ha parlato a margine dell’incontro con i ragazzi della Junior Tim Cup al centro tecnico di Castel Volturno raccontando anche del suo sogno di diventare un portiere: “È una grande emozione incontrare i ragazzi della Junior TIM Cup, è sempre un piacere poter regalare qualche sorriso ai nostri piccoli tifosi. Alla loro età anche io sognavo di giocare in Serie A TIM, ho fatto tanti sacrifici e oggi mi sento fortunato. Per arrivare in alto ci vogliono tanto impegno, dedizione, passione e il volersi migliorare ogni giorno. Ho sempre voluto fare il portiere, ho messo i guanti fin da piccolo e da quel momento non li ho più tolti”.

LEGGI ANCHE >>> Calciomercato Napoli, tutti pazzi per Meret: duello italiano