Home Altre News Calciomercato di gennaio, le altre di A: da Ibrahimovic a Eriksen

Calciomercato di gennaio, le altre di A: da Ibrahimovic a Eriksen

CONDIVIDI

Oltre al Napoli tra le società più attive sul calciomercato di gennaio sicuramente Milan, Fiorentina e Inter. Juventus al lavoro soprattutto in uscita.

Un gennaio caldo, e non solo per il clima mai così clemente. Anche sul mercato non sono mancati i botti in entrata: si è mossa tutta la Serie A, in alcuni casi con colpi davvero da sogno.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Tutti gli acquisti e le cessioni del Napoli

Il calciomercato di gennaio: i colpi delle big

Eriksen all'Inter
Eriksen all’Inter (Getty Images)

L’Inter ad esempio è riuscita a portare in Italia un top player come Eriksen dal Tottenham. Danese, 27 anni, in scadenza nel 2020, Marotta ha speso 20 milioni per assicurarselo subito. Mercato tutto inglese per l’Inter, che ha preso anche Young e Moses mentre non è riuscita a regalare a Conte il rinforzo in attacco. La Roma invece compra in Liga, con Villar e Carles Perez, ma in Spagna vende pure, con il clamoroso passaggio di Florenzi al Valencia. Altro colpo a sensazione l’ha fatto il Milan, che ha riportato in rossonero Zlatan Ibrahimovic. Grandi manovre, quelle milaniste, con tante cessioni alcune anche piuttosto pesanti, come Suso e Piatek. Sul gong è arrivato il giovane Saelemaekers mentre è saltato Robinson: al suo posto torna Laxalt dal Torino. Solo un’uscita di peso in casa Juve, ovvero Emre Can che si è accasato al Borussia Dortmund, mentre Kulusevski arriva a giugno. Via anche i due croati Mandzukic e Pjaca.

Fiorentina scatenata: cinque acquisti più uno per giugno

Cutrone alla Fiorentina
Cutrone alla Fiorentina (Getty Images)

Fiorentina invece scatenata in entrata: subito Cutrone poi Duncan, Kouame, Igor e Amrabat per il prossimo anno. L’ultimo colpo a sorpresa dei viola è stato il giovane Agudelo dal Genoa. Molto mobile anche l’Atalanta, che ha preso Caldara, Czyborra, Bellanova, Sutalo e Tameze. Solita rivoluzione in casa Genoa (ma Criscito alla fine resta), Parma e Verona chirurgiche. Il Cagliari piazza due colpi last minute: Gaston Pereiro dal PSV e Paloschi dalla SPAL. Affari enormi, che hanno mosso cifre enormi. Un mercato sempre più ricco e anche sempre più competitivo.