Home Napoli News Napoli e Inter alleate sul calendario: anche De Laurentiis dice no

Napoli e Inter alleate sul calendario: anche De Laurentiis dice no

CONDIVIDI

Napoli e Inter si giocheranno un posto nella finale di Coppa Italia ma sono alleate sul calendario. Anche il club azzurro dice no alla proposta della Lega.

Non solo l’Inter e Steven Zhang. Anche il Napoli sarebbe contrario alla proposta avanzata ieri dalla Lega sul calendario di Serie A per recuperare le partite rinviate causa coronavirus. Mentre le altre 18 società avrebbero dato il via libera al piano, infatti, De Laurentiis non gradirebbe il nuovo calendario.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Caos Serie A: un problema che deve far riflettere

La proposta del Napoli: rinviare la Coppa Italia

Coppa Italia
La finale di Coppa Italia all’Olimpico (Getty Images)

Già a caldo d’altronde il Napoli aveva avanzato la sua proposta per risolvere il caso, ovvero posticipare le due semifinali di Coppa Italia (JuveMilan e NapoliInter) per recuperare le sei gare della ventiseiesima giornata di Serie A rinviate nel week-end. Una proposta però che non ha convinto la Lega anche a causa dei tempi tecnici decisamente ristretti per organizzare il tutto. Ecco quindi prendere piedi l’idea di fare slittare di una giornata il campionato, slittamento che comporterebbe un turno di riposo per il Napoli nel fine settimana ma anche il dover giocare l’impegnativa trasferta di Verona al posto della più comoda gara casalinga contro la SPAL. Il tutto peraltro solo pochi giorni prima del ritorno col Barcellona. Ecco perché, come detto, De Laurentiis avrebbe detto no alla nuova proposta della Lega.

Napoli e Inter alleate: lo sfogo di Zhang sul calendario

Zhang Marotta
Zhang e Marotta furiosi (Getty Images)

Decisamente più dura è stata l’Inter che, dopo l’offensiva mediatica di Giuseppe Marotta, si è fatta sentire tramite lo sfogo social del presidente Steven Zhang contro il numero uno della Lega, Dal Pino: “Giocare con il calendario e mettere sempre la salute pubblica come considerazione secondaria. Sei probabilmente il più grande e oscuro clown che abbia mai visto. 24 ore, 48 ore, sette giorni, e cos’altro? Quale sarà il tuo prossimo passo? E ora parli di fair play e sportività? E se non proteggiamo i nostri atleti e allenatori e gli chiediamo di giocare 24 ore al giorno per una settimana senza mai fermarci? Si, sto parlando con te. Il nostro presidente della Lega Paolo dal Pino #shameonyou. E’ ora che ti alzi e prendi le tue responsabilità. Questo è quello che facciamo nel 2020. A chiunque nel mondo: non importa se siete tifosi dell’Inter, della Juventus o non siete tifosi. Per favore, state attenti. E’ la cosa più importante per voi, la vostra famiglia e la nostra società”. Parole che ora potrebbero costare a Zhang il deferimento. Il tutto in attesa dell’assemblea di Lega prevista mercoledì quando si deciderà se adottare il nuovo calendario o scegliere un’altra soluzione. Napoli e Inter sono pronte a dare battaglia.

Il calendario proposto dalla Lega

Sabato 7: Sampdoria-Verona alle ore 20.45
Domenica 8: Udinese-Fiorentina alle ore 20.45
Lunedì 9: Milan-Genoa, Parma-SPAL e Sassuolo-Brescia alle ore 18.30 e Juventus-Inter alle ore 20.45.

Venerdì 13 Verona-Napoli (18.45) e Bologna-Juventus (20.45)
Sabato 14 SPAL-Cagliari (15.00), Genoa-Parma (18.00) e Torino-Udinese (20.45)
Domenica 15 Lecce-Milan (12.30), Fiorentina-Brescia e Atalanta-Lazio (15.00), Inter-Sassuolo (18.00) e Roma-Sampdoria (20.45).