Home Napoli News Voli bloccati Italia-Spagna, cosa accade alle italiane impegnate in Europa?

Voli bloccati Italia-Spagna, cosa accade alle italiane impegnate in Europa?

CONDIVIDI

Voli bloccati Italia-Spagna, arriva l’approvazione da parte del Governo per contenere il propagarsi dell’epidemia. Ci saranno misure straordinarie per i club impegnati in Coppa?

Mertens esultanza Napoli Barcellona
L’esultanza di Mertens (Getty Images)

Misure drastiche contro la diffusione del coronavirus. Il governo spagnolo ha approvato oggi nel Consiglio dei Ministri la sospensione di tutti i voli diretti tra la Spagna e l’Italia almeno fino al 25 marzo per fermare le nuove infezioni da coronavirus Covid-19. Un veto che influenzerà le connessioni con il paese transalpino gestito da Iberia, Air Europa, Vueling, Volotea o Ryanair, tra le altre compagnie. La decisione è dovuta al fatto che la stragrande maggioranza dei casi di contagio riscontrati in Spagna sono collegati a viaggiatori provenienti dall’Italia.

Questa decisione si applicherà a tutti i voli diretti tra i due paesi con alcune eccezioni, come velivoli statali, fermate non commerciali – vale a dire, senza passeggeri che scendono o salgono -, voli posizionali – senza passeggeri e solo posizionare l’aeromobile per un’operazione successiva, cargo, umanitaria, medica o di emergenza.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE – Coronavirus, assalto ai supermercati: ci sono anche gli azzurri

Voli bloccati Italia Spagna, cosa accade alle italiane impegnate in Europa?

Dopo l’approvazione del blocco dei voli tra Italia e Spagna arrivata nella giornata odierna, inevitabile il pensiero alle partite di Atalanta, Napoli e Inter, impegnate rispettivamente contro Valencia, Barcellona e Getafe in Champions League ed Europa League. I bergamaschi addirittura sono già da ieri in Spagna, e questa sera al Mestalla sfideranno il Valencia per proteggere il 4-1 maturato a San Siro e salvaguardare la qualificazione ai quarti. Sicuramente per i calciatori e lo staff dell’Atalanta ci saranno misure eccezionali per consentire il ritorno a Bergamo, così come in futuro ci saranno con ogni probabilità dei charter appositi per Inter e Napoli. Ovviamente, sperando che la situazione in Spagna non si aggravi a tal punto da dover sospendere anche le partite europee.