Home Napoli News Caos calcio, da Cellino a Tommasi: tutti contro De Laurentiis (e Lotito)

Caos calcio, da Cellino a Tommasi: tutti contro De Laurentiis (e Lotito)

CONDIVIDI

Caos calcio, il Napoli vuole riprendere gli allenamenti ma da Cellino a Tommasi il coro è unanime. E sono tutti contro De Laurentiis e Lotito

caos calcio Lotito
Claudio Lotito (Getty Images)

Aurelio De Laurentiis calca la mano ma il calcio non ci sta e si ribella. La ripresa degli allenamenti fissata per mercoledi 25 marzo ha creato un polverone non indifferente, e c’era pure da aspettarselo. L’Italia chiude tutto, dalle fabbriche ai negozi, e intanto Napoli e Lazio vogliono riprendere ad allenarsi come se niente fosse. Una decisione che sfida il parere dei medici sportivi e anche quello dell’assocalciatori, con Damiano Tommasi che ha bacchettato i due dissidenti con una bacchettata piuttosto eloquente: “Chi pensa di avvantaggiarsi facendo allenare i tesserati non so cosa abbia in mente. Allenarsi ora, due mesi prima della ripresa del campionato, non ha senso. Ed è pericoloso”.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Rimborso Barcellona-Napoli, arriva il comunicato. Le possibili date del rinvio

Sospensione allenamenti, dietrofront Lazio. Ora si attende il Napoli

caos Calcio De Laurentiis
Aurelio De Laurentiis parla con Carnevali (Getty Images)

E infatti puntuale è arrivato il dietrofront della Lazio, che ha rinviato ancora la ripresa degli allenamenti, in perfetto stile caos calcio. Questione di tempo, ma lo farà anche il Napoli. Inevitabile, in un momento in cui il calcio passa in secondo piano. Lo pensano i calciatori, lo pensano i medici, lo pensano perfino i presidenti, con Massimo Cellino che ha attaccato apertamente Lotito mettendo forse il punto alla questione: “Questo virus è come la peste. Per me la stagione finisce qui, pensiamo alla prossima. Il problema è lo scudetto? Bene, diamolo a Lotito, accontentiamolo e poi chiudiamo tutto. Non me ne frega nulla del calcio, qui si lotta per la sopravvivenza, la vita è più importante”. Una provocazione che coglie in pieno il punto. Parlare di calcio giocato, in questo momento, è del tutto fuori luogo.