Home Calciomercato Napoli Koulibaly via da Napoli? Il Liverpool offre una contropartita

Koulibaly via da Napoli? Il Liverpool offre una contropartita

CONDIVIDI

Koulibaly è uno dei pezzi pregiati che il Napoli potrebbe perdere sul mercato: il Liverpool ci prova con un’offerta che prevede una contropartita.

Koulibaly Napoli
Koulibaly Napoli (Getty Images)

Ogni giocatore ha un prezzo sul mercato e quello di Kalidou Koulibaly è decisamente importante: a tre cifre, 100 milioni di euro per l’esattezza, valore schizzato verso l’alto che non sembra risentire dell’effetto al ribasso causato dall’emergenza Coronavirus. Una cifra che spaventerebbe chiunque e che renderebbe il muro senegalese del Napoli il difensore più pagato di sempre, meglio degli 87 milioni sborsati dal Manchester United per Harry Maguire: proprio dall’Inghilterra arrivano le sirene maggiori, precisamente da Liverpool dove Klopp farebbe carte false pur di costruire una coppia di centrali difensivi da sogno con Van Dijk.

Secondo quanto riportato da ‘La Gazzetta dello Sport’, il club inglese avrebbe in mente di inserire nella trattativa una contropartita tecnica: trattasi di Dejan Lovren, oltre alla parte economica che sarebbe comunque consistente. Difficile, però, che De Laurentiis si lasci convincere: la sua richiesta è chiara e si attesta sui 100 milioni cash, nessuna apertura ad altre soluzioni che limiterebbero la somma destinata alle casse partenopee.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Cannavaro: “L’addio al Napoli? Fui costretto ad andare via”

Chi è Lovren, la contropartita per il Napoli nell’affare Koulibaly

Lovren Koulibaly Napoli
Lovren Liverpool (Getty Images)

Lovren compirà 31 anni il prossimo 5 luglio e il suo contratto con il Liverpool scadrà il 30 giugno 2021. Negli ultimi due anni non ha giocato moltissimo a causa dell’esplosione di Joel Matip che gli ha tolto spazio prezioso al centro della difesa in tandem con Van Dijk: per lui solo 14 presenze totali in stagione e un goal in Champions League, realizzato proprio contro il Napoli ad ‘Anfield’. Nel 2018 si è laureato vicecampione del mondo con la Croazia giocando da titolare sei gare su sette, sfiorando la grande impresa che avrebbe permesso alla sua Nazionale di entrare nel novero delle squadre che hanno conquistato almeno una volta la coppa più importante.