Home Calciomercato Napoli Calciomercato Napoli in attacco: c’è il sì del giocatore, si tratta

Calciomercato Napoli in attacco: c’è il sì del giocatore, si tratta

CONDIVIDI

Il Napoli pensa a un rinforzo in attacco nel calciomercato: la destinazione azzurra è gradita, si lavora per raggiungere l’intesa sul prezzo.

Calciomercato Napoli Rashica
Rashica Werder (Getty Images)

In principio era Everton Soares l’obiettivo numero uno del Napoli per rinforzare il reparto avanzato, che quasi sicuramente rimarrà orfano di Callejon, destinato a tornare in Spagna dopo la scadenza del contratto che non sarà rinnovato. Il brasiliano continua ad intrigare Giuntoli e i suoi collaboratori ma, negli ultimi giorni, è un altro il profilo che ha scalato posizioni nelle preferenze partenopee sul calciomercato: trattasi di Milot Rashica, esterno mancino (in grado di agire anche da seconda punta o attaccante centrale) di proprietà del Werder Brema.

Sul giocatore kosovaro con cittadinanza albanese pende una clausola rescissoria abbastanza importante (38 milioni di euro) che però, in tempi d’emergenza economica come quelli attuali, difficilmente sarà esercitata da qualche club. Secondo quanto riferito dal ‘Corriere dello Sport’, Rashica gradisce l’idea di trasferirsi al Napoli e proprio su questo aspetto verte la ‘missione’ azzurra che ha il fine di strappare un prezzo più abbordabile. Il desiderio del ragazzo di sbarcare in Serie A potrebbe essere un punto a favore da non sottovalutare.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Mertens, le ultime: fissato l’incontro con De Laurentiis

Si scalda il calciomercato del Napoli: numeri al top per Rashica

Calciomercato Napoli Rashica
Rashica Werder (Getty Images)

Rashica è il fiore all’occhiello di una squadra, il Werder, che in Bundesliga è in piena lotta per non retrocedere (attualmente si trova al penultimo posto) nonostante i 10 goal e i 6 assist messi a referto dal classe 1996: una discesa in Zweite Liga comprometterebbe seriamente il suo futuro nel club biancoverde che sarebbe, in un certo qual modo, costretto a cederlo per non impedire alla sua carriera di spiccare il volo.