Home Altre News Ripartenza Serie A, tutti i nodi: diritti tv, contratti, orari

Ripartenza Serie A, tutti i nodi: diritti tv, contratti, orari

CONDIVIDI

Tanti i nodi da sciogliere sulla ripartenza della Serie A: dagli orari delle partite, ai contratti in scadenza fino alla battaglia per i diritti tv.

Si riparte, quindi. Dopo due mesi di tira e molla alla fine il calcio ha partorito la decisione, ma non è stata una scelta né armonica né armoniosa. Anzi, permangono una serie di nodi strettissimi da sciogliere, dalla tiritera sui giorni di quarantena in caso – ormai sempre più improbabile – di nuovo positivo a tutte le questioni economiche e burocratiche rimaste in sospeso in questi mesi di lockdown.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Partite in chiaro, segnale oscurato: la minaccia della Lega

Diritti tv: tensione Lega-Sky, nodo Diretta Gol

Continua lo stallo alla messicana fra le tv, la Lega Calcio e il Governo. Le emittenti chiedono uno sconto o una dilazione dei pagamenti, la Lega fa muro e minaccia di staccare il segnale soprattutto a Sky, che sarebbe in ritardo nel pagamento della sesta rata dei diritti. Intanto Spadafora continua a spingere per avere in chiaro almeno Diretta Gol, un’ipotesi che non infiamma per nulla le emittenti.

Ripartenza Serie A: caos su contratti in scadenza e orari

rimborso tifoso voucher
Tifosi del Napoli fuori lo Stadio San Paolo (Getty Images)

Resta il nodo dei contratti in scadenza al 30 giugno, una scadenza che ormai si fa sempre più vicina: Gravina propone una proroga ma i dettagli sono ancora da definire. Tornando al campo, un altro nodo è quello relativo agli orari delle partite. I calciatori rifiutano di giocare in pomeriggio per via del caldo ma la Lega aveva già previsto le partite alle 17. Insomma, alla fine si riparte pure, ma il clima, Covid o non Covid, non è certo dei migliori.