Home Napoli News Coppa Italia al Napoli: la doppia rivincita di Meret e Milik

Coppa Italia al Napoli: la doppia rivincita di Meret e Milik

CONDIVIDI

Nel trionfo del Napoli in Coppa Italia spiccano i nomi di Meret e Milik. Il primo para un rigore a Dybala, il secondo segna quello decisivo.

Il Napoli alza al cielo di Roma la sesta Coppa Italia della sua storia e lo fa nel segno di M&M. Il portiere finito in panchina e il bomber con la valigia in mano: Alex Meret e Arek Milik infatti sono stati i grandi protagonisti alla lotteria dei rigori contro la Juventus. Il primo ne ha parato uno allo specialista Dybala, mentre il secondo ha trasformato con grande freddezza il penalty decisivo per la vittoria.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> De Laurentiis contro Sarri

Coppa Italia, doppia rivincita: Meret para, Milik segna

Arek Milik rigore
Milik non sbaglia (Getty Images)

Dopo aver iniziato la stagione da titolare inamovibile, Meret è finito in panchina con l’arrivo di Gattuso che gli preferisce stabilmente Ospina per la sua maggiore capacità di giocare il pallone con i piedi. Un giallo rimediato dal portiere colombiano contro l’Inter in semifinale però ha spalancato le porte della finale a Meret che ha risposto presente. Pronti via, l’ex Udinese ha respinto bene un tiro da distanza ravvicinata di Cristiano Ronaldo senza poi essere quasi impegnato dagli attaccanti bianconeri. Il tutto fino ai calci di rigore quando Meret è stato capace di ipnotizzare Dybala mettendo la strada in discesa per il Napoli.

Milik invece è partito ancora una volta dalla panchina nonostante un Mertens in condizioni precarie, ma Gattuso ha deciso di inserirlo al posto del belga a mezzora dalla fine. E per uno strano scherzo del destino proprio sul sinistro di Milik è capitato il rigore decisivo per la vittoria della Coppa Italia contro quella che potrebbe essere la sua prossima squadra. Risultato? Pallone da una parte, Buffon dall’altra e trionfo azzurro.

Gattuso recupera due pedine: ora obiettivo Champions

Al fischio finale la festa del Napoli è scoppiata sul prato dell’Olimpico col gruppo che ha portato in trionfo Callejon, destinato ai saluti a fine stagione, e soprattutto il presidente De Laurentiis. Segno che la rottura tra squadra e società dopo il caso multe di qualche mese fa è ormai completamente rientrata. La notizia migliore però è soprattutto il recupero alla causa di due giocatori che sembravano poter finire ai margini e che invece adesso torneranno utilissimi a Gattuso nella volatona finale del campionato. Obiettivo la qualificazione alla prossima Champions League. Un obiettivo alla portata per questo Napoli.