Home Napoli News Napoli, Meret para poco e subisce gol, ma non ha colpe

Napoli, Meret para poco e subisce gol, ma non ha colpe

CONDIVIDI

Il Napoli prende troppi gol, ma non è colpa dei portieri: sono poche le occasioni avversarie e infatti Meret termina la partita contro il Parma senza sporcare i guantoni.

atalanta napoli
Il secondo gol dell’Atalanta (GettyImages)

Il Napoli ha perso un po’ di smalto da qualche giornata. Ovviamente, non è giustificabile ma è comprensibile, dato che il piazzamento in classifica ormai non conta più nulla. Invece, conta l’atteggiamento, la testa, l’approccio alle partite. C’è un problema rispetto ad altri che preoccupa Gattuso: i gol subiti. La squadra subisce troppe reti rispetto a quanto concede agli avversari. Dalla ripresa del campionato la difesa azzurra ha concesso ben poche chiare occasioni da gol, eppure solo con l’Hellas Verona è riuscita a mantenere la porta inviolata. Sia Ospina che Meret sembrano spettatori non paganti, poiché difficilmente gli attaccanti avversari riescono a penetrare verso l’area di rigore e ad andare al tiro.

Napoli, Meret spettatore non pagante: 3 partite senza parare e 5 gol subiti

napoli gol meret
Alex Meret in Parma – Napoli (GettyImages)

I due portieri azzurri stanno continuando a fare la staffetta, eppure il risultato non cambia. Arriva puntualmente una rete sul quale sia Alex e sia David non possono farci nulla. A volte sono talmente rare le opportunità in cui gli avversari si rendono pericolosi che i guantoni neanche si sporcano. Con Parma, Bologna e Atalanta Meret ha subito in totale 5 gol, senza mai effettuare una parata. Con i gialloblu sono serviti due rigori per mettere ko i partenopei. Il Bologna è riuscito a pareggiare grazie ad una perla di Barrow, sul quale la difesa poteva fare di più, ma non di certo il portiere. A Bergamo, Gosens e Pasalic sono stati lasciati soli in area di rigore e non hanno avuto alcun problema ad insaccare in rete.
La sfortuna sembra essersi un po’ accanita contro il Napoli questa stagione, tra legni colpiti e reti subite nelle pochissime occasioni concesse alle rivali. Serve voltare al più presto pagina e ritrovare la concentrazione che ha contraddistinto la squadra fino a qualche settimana fa. Il Barcellona non perdona sotto porta.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Napoli, trattativa con Osimhen agli atti finali