Home Rubriche Il Napoli chiude al settimo posto: i top e flop del campionato

Il Napoli chiude al settimo posto: i top e flop del campionato

CONDIVIDI

Terminata l’ultima giornata di campionato, è possibile fare un bilancio indicando i top e i flop del Napoli in questa stagione altalenante.

Napoli rinnovo contratti
Zielinski e Insigne (Getty Images)

Il Napoli chiude il campionato di Serie A con una vittoria al San Paolo sulla Lazio. E’ stata una stagione particolare, segnata dall’esonero di Ancelotti e dal fallimento di un progetto che avrebbe dovuto diminuire il gap con la Juventus. Invece, è arrivato un settimo posto in campionato. Ma è il trionfo in Coppa Italia che salva gli azzurri da un campionato così altalenante. L’anno prossimo potranno giocare da protagonisti l’Europa League. C’è rammarico per tutti i punti lasciati per strada nel girone di andata, tuttavia bisogna anche dire che la fortuna è stata avversa al Napoli: 24 pali o traverse colpiti in 38 giornate.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Il vero prezzo di Osimhen al Napoli: cifre e contropartite

Serie A, top e flop del Napoli: i promossi

top flop napoli
L’abbraccio a Insigne dopo il gol alla Lazio (GettyImages)

In ogni stagione ci sono sempre i calciatori che rendono meglio, che trascinano il gruppo e quelli che deludono le aspettative. Tra le note positive c’è sicuramente Giovanni Di Lorenzo. Primo anno in azzurro e ha dimostrato sin da subito di essere affidabile, costante nel rendimento e versatile in ogni ruolo difensivo. Giovanni è entrato nel giro della Nazionale grazie ad un ottima prima parte di campionato, e si ritaglierà certamente uno spazio per la convocazione all’Europeo rimandato al prossimo giugno.

Diego Demme, il giocatore che ha ridato equilibrio al centrocampo. Il suo arrivo a gennaio è stata una manna dal cielo. Determinante fin da subito, aggressivo come il vecchio Allan, lucido come un vero regista. E’ entrato immediatamente nel cuore dei tifosi, e non per il nome.

Demme al Napoli
Diego Demme, Napoli (Getty Images)

Poco prolifico, come tutto il Napoli, Lorenzo Insigne ha disputato un ottimo campionato grazie alla cura Gattuso. Cambiando modulo e quindi la disposizione in campo, il capitano ha giocato ad alti livelli e ha dato una grossa mano in fase difensiva. Un punto fermo da cui ripartire per il prossimo anno.

Serie A, top e flop del Napoli: i bocciati

top e flop serie a napoli
Manolas contro Correa (GettyImages)

Kostas Manolas doveva essere il colpo della scorsa estate. Pagato circa 36 milioni, avrebbe dovuto creare una diga insormontabile assieme a Koulibaly. Complice qualche infortunio di troppo, si è visto poche volte il difensore che giocava alla Roma. La grinta non è mai mancata, ma non basta.

Una bocciatura pesante per Allan Marques. Pochi si sarebbero aspettati un calo delle prestazioni così preoccupante per un centrocampista che è stato in grado di annullare Salah e Neymar nella scorsa Champions League. Relegato in panchina durante la gestione di Ringhio, nelle poche occasioni in cui è stato in campo ha dimostrato di essere poco lucido. Dopo 5 anni le strade con il brasiliano si divideranno.

Napoli Allan
Allan in Napoli – Fiorentina (Getty Images)

Hirving Lozano, tra i giocatori più pagati dall’era De Laurentiis, ha constatato sulla propria pelle cosa significa giocare in uno dei top campionati a livello europeo. Tifosi, squadra e società si aspettavano sicuramente qualcosa in più da uno che ha messo a segno 21 gol nella passata stagione. Rischia di non riavere una seconda chance con la maglia del Napoli ed esser paragonato di diritto ai vari Michu e Vargas.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Infortunio Insigne, paura per Barcellona: gli aggiornamenti