Home Napoli News Verso Parma-Napoli: la prima giornata è sempre un’incognita

Verso Parma-Napoli: la prima giornata è sempre un’incognita

CONDIVIDI

Il Napoli è pronto al debutto stagionale contro il Parma, ma con tante incognite e altrettante novità in campo e fuori per la prima giornata.  

Napoli Gattuso
Ospina e Gattuso si abbracciano a fine partita (Getty Images)

Quest’oggi comincia un nuovo campionato di Serie A. Ad aprire le danze alle 18.00 saranno Fiorentina e Torino, a seguire il Verona contro la Roma. Giallorossi che non potranno contare sul loro prossimo acquisto Arkadiusz Milik, visti i problemi del calciatore con la società partenopea. Non vi è dubbio che l’operazione venga completata, conviene a tutti. Tuttavia, c’è stata una frenata perché il polacco non vuole perdere alcune mensilità del suo stipendio e vorrebbe indietro i soldi di due multe. Dunque, il Napoli si avvicina alla sfida di Parma con qualche problema interno ma che presto verrà risolto. Oltre alle novità in campo, con i nuovi acquisti pronti a debuttare ufficialmente con la maglia azzurra, ci sarà una fetta di pubblico nelle tribune del Tardini. E non mancano le polemiche.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Incontro tra la Roma e l’agente di Milik: c’è la svolta

Parma-Napoli, la prima giornata tra dubbi e novità: il modulo, gli acquisti e i tifosi

parma napoli prima
Gattuso in Parma – Napoli (GettyImages)

A qualche ora dall’inizio della nuova stagione azzurra, è avvenuto il miracolo. Almeno per i credenti si parte con il piede giusto. Il sangue di San Gennaro si è sciolto anche questo 19 settembre. A Napoli, da circa 10 mesi, c’è un altro Gennaro che sta rubando la scena. Gattuso ha conquistato i tifosi azzurri grazie alla conquista della Coppa Italia, ma da domani si resetterà tutto. L’allenatore sta lavorando su un nuovo modulo, che forse sperimenterà proprio contro il Parma. L’incognita principale riguarda lo schieramento del tridente offensivo. Il dubbio che probabilmente sarà il tormentone dell’anno è: Osimhen o Mertens? Ad oggi, il favorito ad una maglia da titolare è il belga. Inoltre, il Napoli potrà contare sulle cinque sostituzioni, dunque potrebbe esserci spazio anche per Petagna che sorpreso tutti in amichevole contro il Pescara.

Una novità importante, la quale sta facendo letteralmente discutere, riguarda l’apertura limitata dello stadio agli spettatori. Al Tardini sarà consentito l’accesso a mille persone, muniti di mascherine e obbligati a mantenere le distanze. L’Emilia Romagna è la prima regione ad aprire le porte degli impianti calcistici, ma alla Codacons non piace l’iniziaitiva: “E’ una scelta folle. Mentre in Italia crescono i contagi, il Presidente di Regione ha deciso di aprire le porte degli stadi per creare assembramenti pericolosi e possibili nuovi contagi” attacca Carlo Rienzi, il presidente dell’associazione per utenti e consumatori.

Napoli, pericolo Parma alla prima giornata: l’anno scorso due sconfitte

Napoli Parma
Napoli-Parma, la prima di Gattuso (Getty Images)

I gialloblu sono stati la bestia nera della passata stagione per gli azzurri. Gattuso ha esordito in panchina proprio contro il Parma con una sconfitta. La partita di domani alle ore 12.30 sarà un’incognita per tutti. E’ la prima giornata, manca il ritmo partita, e alcuni calciatori che scenderanno in campo potrebbero essere venduti entro la fine di settembre. Koulibaly, per esempio, dovrebbe regolarmente giocare, ma potrebbe essere il suo ultimo match se arrivasse l’offerta convincente di una tra PSG o Manchester City.

Il Napoli vorrà cominciare subito con il piede giusto, contro un Parma che è stato appena acquistato da una nuova proprietà americana. La Serie A è rappresentata da un quarto di imprenditori oltre oceanici, segno di un cambiamento importante che sta avvenendo anche nel campionato italiano.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>>  Calciomercato Napoli: obiettivi, esuberi e nuovi acquisti