Home Napoli News Napoli, tamponi negativi: azzurri nella “bolla” di Castel Volturno

Napoli, tamponi negativi: azzurri nella “bolla” di Castel Volturno

CONDIVIDI

L’ultimo giro di tamponi del Napoli ha fatto tirare un sospiro di sollievo: azzurri negativi al Covid, ora proseguiranno gli allenamenti nella bolla.

Napoli Genoa
Esultanza dei giocatori del Napoli (Getty Images)

Negli Stati Uniti la bolla, bubble in inglese, ha funzionato alla perfezione per chiudere la Regular season e cominciare i Playoff di Nba. L’unico rimedio per evitare contatti con l’esterno è creare una condizione di isolamento tra persone che lavorano insieme tutti i giorni. Così faranno anche gli azzurri a Castel Volturno. Il Napoli avrà la possibilità di trascorrere la quarantena fiduciaria al fianco del proprio centro sportivo. Il Golden Tulip Resort Marina di Castello ospiterà staff e calciatori i prossimi giorni, per poter proseguire gli allenamenti in tranquillità senza il rischio di riscontrare ulteriori contagi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Napoli, tamponi e quarantena: i convocati in Nazionale non partono

Napoli, nuovo giro di tamponi: nessun nuovo positivo, allenamenti nella bolla

napoli tamponi e allenamento nellabolla
Osimhen, Politano ed Elmas (GettyImages)

Rino Gattuso tira un sospiro di sollievo dopo le positività di Elmas e Zielinski. Un nuovo giro di tamponi, il successivo dopo quello alla vigilia di Juventus-Napoli, ha dato esito completamente negativo. Nessun nuovo positivo nel gruppo squadra. I giocatori, dunque, resteranno nella bolla di Castel Volturno, creata di proposito per evitare contatti con l’esterno. Tutti gli azzurri dovranno rispettare l’isolamento fiduciario per le prossime due settimane. Da qui ai prossimi giorni, Ringhio avrà a disposizione praticamente tutta la squadra tranne i calciatori positivi al Covid e Lorenzo Insigne, infortunato. Nessuno è partito per gli impegni con la Nazionale per rispettare il volere dell’ASL e della società. Inoltre, il mister potrà fare affidamento anche sul neo-acquisto Tiémoué Bakayoko, arrivato nell’ultimo giorno di mercato in prestito dal Chelsea.

Sicuramente i calciatori avrebbero preferito giocare con la maglia del proprio Paese. E invece si ritrovano a Castel Volturno a seguire rigidamente il protocollo sanitario, in attesa di capire quali saranno le ripercussioni sulla vicenda Juve-Napoli.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Inchiesta della Procura Federale: cosa rischia il Napoli