Home Napoli News Benevento-Napoli 1-2, la rimonta azzurra: le pagelle del derby

Benevento-Napoli 1-2, la rimonta azzurra: le pagelle del derby

CONDIVIDI

Il Napoli espugna il Vigorito nel derby contro il Benevento, ma che fatica: cronaca e pagelle.

benevento napoli pagelle
Gli azzurri esultano con Petagna (GettyImages)

Prosegue il cammino senza sconfitte sul campo per il Napoli in Serie A. Quest’oggi, più del solito, non è stato facile battere il Benevento. Il merito va sicuramente ai padroni di casa, ma c’è stato anche lo zampino dei giocatori di Gattuso che hanno giocato un primo tempo al di sotto delle aspettative. Una prima frazione di gioco caratterizzata da una manovra lenta, compassata e ritmo basso. Tutto ciò ha favorito gli avversari che hanno cominciato a prendere coraggio. Alla mezz’ora arriva la doccia fredda dall’ex azzurro Roberto Insigne. Il fratello di Lorenzo approfitta della mancata marcatura in area di rigore e insacca senza problemi il pallone in rete. Male Meret nell’uscita, poiché si fa trafiggere sul suo palo. La reazione arriva prontamente dal capitano del Napoli, ma è bravissimo Montipo a respingere il suo pericolossissimo tiro a giro da fuori area. Sul finire del primo tempo, Manolas becca la traversa sugli sviluppi di un corner.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Benevento-Napoli, non solo derby: la partita del cuore di Maggio

La reazione degli azzurri nel secondo tempo: Insigne e Petagna firmano la vittoria

benevento napoli insigne pagelle
Lorenzo Insigne esulta al gol del 1-1 (GettyImages)

La seconda frazione di gioco comincia con ritmi decisamente diversi. Insigne trova anche la via del gol, ma viene annullato per fuorigioco dal VAR. Il Benevento non si affaccia quasi mai più, rintanato nella propria metà campo dal pressing del Napoli che però continua a commettere errori nella fase conclusiva di un’azione. Dunque, Gattuso cambia Lozano e Mertens e inserisce Politano e Petagna. Al 60′ Lorenzo Insigne si carica sulle spalle la sua squadra e mette a segno il gol del momentaneo pareggio, con un magnifico sinistro che si stampa sotto la traversa e oltrepassa la linea di porta. Questa volta la gioia del gol non viene strozzata: l’1-1 è valido.

Poco più tardi, dall’asse Politano-Petagna arriva il gol del vantaggio, meritato. Primo sigillo per Andrea, che si fa trovare libero in area dopo la gran giocata del suo compagno. Ancora una volta il mister “azzecca” le sostituzioni, ma è costretto a farne a causa di un infortunio. Bakayoko, in un intervento in tackle, si fa male il ginocchio. Il centrocampista francese è costretto ad uscire e lascia il campo al posto di Demme. Sul finale di gara, azione da una parte e dall’altra. Prima Maggio spaventa gli azzurri, determinante il tocco di Mario Rui che mette in corner. Poi Politano scheggia il palo, e avrebbe chiuso i conti. Infine, la punizione di Sau viene respinta da Meret che salva la porta e il risultato.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Gattuso verso il rinnovo: ecco quando può arrivare la firma

Benevento-Napoli, le pagelle: Lorenzo è tornato, male il reparto difensivo

Meret 5,5: Colpevole sul gol di Roberto Insigne. Esce in ritardo e male e si fa segnare sul primo palo. Fondamentale la sua parata al 90′, ma l’errore nel primo tempo resta una macchia importante.

Di Lorenzo 6: Fa il suo in attacco, non subisce molto sulla fascia destra le offensive avversarie. Sufficienza portata a casa.

Manolas 5,5: Nell’occasione del gol del Benevento, scivola per respingere il primo cross, ma si rialza con molto ritardo. Seppur gli attacchi dei padroni di casa non siano stati molti, l’impressione è che sia stato sempre in difficoltà.

Koulibaly 5,5: Come Kostas, non ha di certo brillato. Poco reattivo nel primo tempo, meglio nella seconda frazione di gioco.

Rui 6: Nell’occasione della prima rete non si accorge che Manolas resta a terra, e dunque non va a chiudere completamente la diagonale su Roberto Insigne, ma indietreggia per riprendere la posizione. Questo porta al gol dello svantaggio. Tuttavia, riesce a rifarsi nel corso della gara, sopratutto sul finale.

Fabian Ruiz 5,5: Ha diverse occasioni nel primo e nel secondo tempo per calciare al meglio e indisturbato, ma non centra la porta. Oggi, però, sembra aver perso il suo magico sinistro. (Lobotka 88′ sv)

Bakayoko 6: Partita ben giocata, con intelligenza. Come i suoi compagni, nella prima parte di gara sotto tono, ma il suo compito lo fa più che bene. Si spera che l’infortunio non sia grave.  (Demme 74′, sv)

Lozano 5,5: Mancano i suoi spunti. Raramente riesce a puntare l’avversario ed è protagonista di un sospettosissimo contatto in area di rigore, non rivisto dall’arbitro con l’ausilio del Var.

Politano 6,5: Entra al posto del Chucky e cambia la partita. Veloce e fresco, porta scompiglio alla difesa avversaria. Un assist e un legno il suo bottino.

Mertens 5: Quasi sempre fuori dal gioco. Si nasconde tra gli avversari, ma è anche merito loro se Dries ha giocato male.

Insigne 7: E’ l’uomo azzurro più pericoloso. Il gol del pari è una perla, molto rara, dato che arriva dal suo piede sinistro. Partita notevole e di carattere. La sfida contro il fratello è stata abbondantemente vinta. (Ghoulam 88′ sv)

Osimhen 5,5: Come contro l’AZ, tocca pochi palloni. Nel primo tempo quasi inesistente, completamente annullato dalla difesa giallorossa. Meglio assieme a Petagna.

Petagna 6,5: Sfrutta al meglio la sua occasione. Viene gettato nella mischia per rimontare una partita complicata e lo fa senza deludere la fiducia del mister. Il suo primo gol stagionale, si spera che non sia solo uno squillo.