Home Calciomercato Napoli Milik, Bakayoko e i rinnovi: tante riflessioni in casa Napoli

Milik, Bakayoko e i rinnovi: tante riflessioni in casa Napoli

CONDIVIDI

Più di una gatta da pelare per il Napoli in sede di mercato: Milik in bilico, Bakayoko può restare. E il rinnovo di Gattuso è ai dettagli.

Bakayoko Napoli
Bakayoko durante Napoli-Atalanta (Getty Images)

“Milik non vive un momento felice, ma penso potrà cambiare squadra a gennaio”. Il ct della Polonia, Brzeczek, si mostra piuttosto sereno sul futuro di Arkadiusz Milik. Il muro contro muro col Napoli continua e non è da escludere che alla fine decida comunque lui dove accasarsi direttamente la prossima estate, a parametro zero. Ma è indubbio che una cessione a gennaio farebbe comodo ad entrambe le parti e per questo si ragiona anche su un possibile addio a metà strada. C’è ancora la Roma, c’è ancora la Fiorentina e c’è ancora anche la Juventus, ma fra tutte ora è sbucata anche l’Inter, a caccia di una possibile alternativa a Lukaku.

Si vedrà, intanto il Napoli ragiona su chi in rosa c’è, e gioca, e pure parecchio. Come Tiemoué Bakayoko, diventato subito indispensabile per Gattuso. Sull’affare non pende alcun diritto né obbligo di riscatto ma ci sarebbe già un accordo sulla parola per prenderlo a titolo definitivo, per una cifra vicina ai 20 milioni di euro. Andrà poi definito l’ingaggio, visto che per ora il Napoli paga solo una parte di quello che già gli riconosceva il Chelsea.

Da tenere sott’occhio anche la questione rinnovi. Hysaj è ormai una colonna per Gattuso e quindi potrebbe restare a Napoli ad ingaggio praticamente raddoppiato, meno speranze di trattenere Maksimovic che ingolosisce entrambe le milanesi, e non solo.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Napoli, la sosta ti fa bene: 14 gare da imbattuto dopo la pausa nazionali

Gattuso-Napoli, firma ad un passo

A proposito di scadenze, rimane ancora aperto il capitolo Gattuso. La cifra per il nuovo contratto non è un problema e c’è intesa fra le parti sulla base di circa 2 milioni di euro più bonus, ciò che resta è la questione clausola, da eliminare per chiudere l’affare e blindare Gattuso per iniziare un nuovo ciclo sotto la sua guida.