Home Napoli News Napoli, la sosta ti fa bene: 14 gare da imbattuto dopo la...

Napoli, la sosta ti fa bene: 14 gare da imbattuto dopo la pausa Nazionali

CONDIVIDI

La ripresa del campionato dopo la sosta per gli impegni delle Nazionali porta bene al Napoli: l’ultima sconfitta degli azzurri risale a 4 anni fa.

Bologna Napoli
Esultanza del Napoli a Bologna (Getty Images)

Questa sosta per le partite delle Nazionali hanno creato più di un disagio. Il periodo storico in cui viviamo è delicato, i contagi da Covid-19 non si arrestano ma il calcio continua, anche con gare apparentemente inutili. Non vi è dubbio che molti allenatori sono contrari agli impegni internazionali e hanno timore che i calciatori possano contrarre il virus proprio lasciando i ritiri dei club. Gattuso, al termine di Bologna-Napoli, ha espressamente detto che sarebbe stato meglio far giocare solo le partite necessarie, dunque evitare amichevoli. Tanti la pensano come lui, ma non l’Uefa e la Fifa. Tuttavia, c’è un dato incoraggiante che va a favore dei partenopei: il Napoli non perde dopo la sosta da 4 anni.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Euro 2020, Elmas e Lobotka vincono i playoff: tutti gli azzurri all’Europeo

Il Napoli macina punti dopo la sosta: 4 anni senza perdere dopo gli impegni delle Nazionali

napoli sosta nazionali
L’esultanza dei giocatori del Napoli (GettyImages)

Durante l’ultima sospensione del campionato per le gare delle Nazionali, i giocatori del Napoli non hanno risposto alla convocazione del proprio ct per restare in isolamento fiduciario a Castel Volturno. Dopo quella mini pausa e a seguito delle polemiche sulla vicenda Juve-Napoli, la squadra di Gattuso ha annichilito l’Atalanta al San Paolo, battendola 4-1. Le tre soste della passata stagione hanno portato decisamente bene al Napoli di Ancelotti, con un bilancio di 2 partite vinte e un pareggio (proprio contro il Milan, prossimo avversario di campionato).

Gli azzurri non perdono da 14 gare di fila dopo la sosta delle Nazionali, conquistando ben 34 punti. Bisogna ritornare al 15 ottobre del 2016, quando Maurizio Sarri sedeva sulla panchina del San Paolo e affrontava la Roma di Luciano Spalletti. Quel match terminò 1-3 per i giallorossi, ed era il primo senza Milik che subì pochi giorni prima la rottura del crociato durante Polonia-Danimarca. E anche Gattuso potrebbe far a meno del suo centravanti titolare nella prossima gara. Osimhen si è infortunato alla spalla durante una partita con la Nigeria e nelle prossime ore tornerà in città per farsi visitare dallo staff medico e capire l’entità dell’infortunio. Il Napoli sarà chiamato ad affrontare un Milan forte, guidato dall’eterno Ibrahimovic e che vorrebbe proseguire il percorso di imbattibilità in campionato. Tuttavia, Gattuso vuole tentare il colpaccio proprio contro la sua squadra del cuore: un match delicato, una grande prova di maturità.