Home Napoli News Maradona per sempre: tante iniziative in ricordo di Diego

Maradona per sempre: tante iniziative in ricordo di Diego

CONDIVIDI

Continuano gli omaggi a Diego Armando Maradona: dall’intitolazione del ‘San Paolo’ al bel gesto di Mertens.

Maradona ricordo
Uno dei tanti omaggi a Maradona (Getty Images)

Il giorno dopo il giorno più lungo per Napoli e per Buenos Aires è quello in cui ci si rimette in moto, si prova a ripartire perché in qualche modo si deve ripartire. Le lacrime sono finite, i ricordi invece non finiranno mai, ma ora è già il momento di guardare avanti e trovare i modi più giusti per commemorare Diego Armando Maradona come merita e come avrebbe meritato anche in vita.

Il sindaco De Magistris ha assicurato che lo stadio sarà presto intitolato a lui ed è nata la proposta di piazzare lì un monumento per Diego. Anche al cimitero di Poggioreale è nata l’iniziativa di dedicargli una statua, così come alla famosa rotonda Maradona, il crocevia tra i comuni di Villaricca, Marano, Quarto e Giugliano. Mentre Largo Baracche, nei Quartieri Spagnoli, potrebbe presto chiamarsi Piazza Maradona. L’iniziativa più romantica però è quella che vorrebbe riabilitare lo storico Centro Paradiso di Soccavo ed intitolarlo a lui, rendendola magari una nuova scugnizzeria per gli azzurrini.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Maradona, il saluto della Serie A: dal lutto al braccio a ‘Live is life’

Mertens omaggia Maradona: gesto ripreso dai tifosi

Intanto si muove la Lega Calcio, che ha previsto una giornata speciale in questo weekend, tutta dedicata a lui, e anche a livello mondiale si moltiplicano le iniziative per dare a Maradona il tributo che merita. La FIFA ha istituito il minuto di silenzio in ogni campo del mondo, il Napoli ha già dato nella sfida col Rijeka. La 10 a tutti i calciatori ad inizio gara, il lutto, il mazzo di fiori posato da capitan Lorenzo Insigne nello splendido museo a cielo aperto creato dal flash mob all’esterno della curva B. E poi Dries Mertens, già autore di un post meraviglioso, che a notte fonda decide di omaggiarlo così. Da Ciro a Diego, da Diego a Ciro, un filo azzurro che unisce chi – è vero – non è nato a Napoli, ma solo per errore.