Home Napoli News Demme, il metronomo del Napoli: Gattuso non può farne a meno

Demme, il metronomo del Napoli: Gattuso non può farne a meno

CONDIVIDI

Demme è tornato a comandare nel centrocampo del Napoli grazie alle ultime prestazioni convincenti: contro il Crotone, Gattuso lo inserirà tra i titolari.

demme napoli
Diego Demme in Europa League (GettyImages)

Diego Demme è partito in sordina in questa stagione. Qualche prestazione poco convincente e subito relegato in panchina, soprattutto in campionato. Ma da vero combattente non si è scoraggiato. Infatti, a seguito dell’ultima sosta degli impegni delle nazionali, il centrocampista tedesco del Napoli ha cambiato marcia.

Diego ha giocato le ultime tre partite, tra Europa League e Serie A, due da titolare e una da subentrante. Nelle occasioni in cui è stato in campo, la squadra girava in modo diverso, più ordinata. Contro la Roma è stato sicuramente tra i migliori. Ancora prima contro il Rijeka, ha disputato davvero un’ottima gara. Oggi, a causa dell’indisponibilità di Fabian, è chiamato a tornare titolare: il posto che gli spetta.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Infortunio Osimhen, i tempi di recupero si allungano: quando può tornare

Crotone-Napoli, Demme con Bakayoko: il centrocampo che funziona

demme napoli gattuso
Diego Demme (GettyImages)

Sicuramente l’acquisto di Bakayoko ha tolto minuti e un po’ di fiducia a Demme. Tuttavia, la squadra ha guadagnato un centrocampista intelligente a livello tattico, dalla grande prestanza fisica e un vero campione. In generale, Gattuso può fare affidamento su entrambi, sia come alternative l’uno dell’altro, sia come compagni di reparto. Infatti, quest’oggi contro il Crotone potrebbero partire titolare. Fin’ora, l’allenatore del Napoli ha utilizzato con insistenza Fabian e Bakayoko come mediani nel 4-2-3-1. Se dovesse riconfermare questo modulo, Demme può giocare al fianco del francese com’è avvenuto già in due occasioni vincenti in Europa League.

Il numero ‘4’ azzurro è il metronomo della squadra. Gestisce il recupero palla in maniera impeccabile, ordina il gioco e detta i tempi di impostazione. Insomma, è un calciatore imprescindibile per il Napoli grazie alle sue doti tecniche e tattiche. Inoltre, è in uno stato di forma ottimale e l’assenza dello spagnolo può incoraggiarlo a mantenere una certa continuità. Spesso si è detto che per arrivare in fondo a questa stagione servirà avere una rosa lunga. Quando cambiano gli interpreti in campo, non deve cambiare – in negativo – l’interpretazione della partita. E Demme può davvero fare la differenza, da titolare o da subentrante.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Probabili formazioni Crotone-Napoli: Lozano torna dal 1′