Home Napoli News Napoli, giornata storta: dal sangue di San Gennaro, alle lacrime di Mertens

Napoli, giornata storta: dal sangue di San Gennaro, alle lacrime di Mertens

CONDIVIDI

La giornata storta di Napoli e del club azzurro: dal sangue di San Gennaro che non si è sciolto, alla sciagurata sconfitta contro l’Inter.

Insigne espulsione Inter Napoli
L’espulsione di Insigne (Getty Images)

Già dalla mattina un brutto presagio. Ieri Napoli attendeva il miracolo di San Gennaro, ma non è avvenuto. Nel corso della giornata, il sangue non si è sciolto come tradizione vuole. Il 16 dicembre è il terzo appuntamento dell’anno in cui si celebra lo scioglimento del sangue del santo patrono della città, ma questa volta non è avvenuto.

La mancata liquefazione porterebbe malaugurio, eventi negativi. E per la serie “non è vero…ma ci credo“, effettivamente la gara degli azzurri contro l’Inter non è andata di certo come avrebbero voluto i tifosi. Anzi, è stato un vero disastro dall’inizio alla fine.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Inter-Napoli 1-0: Sconfitta a ‘San Siro’, espulso Insigne

Napoli, l’infortunio di Mertens e l’espulsione di Insigne: contro l’Inter serata storta

napoli mertens insigne
L’esultanza di Lukaku in Inter-Napoli (GettyImages)

Il Napoli si appresta a giocare contro la Lazio senza due big, due trascinatori, due leader indiscussi dello spogliatoio. Mertens è uscito in lacrime per una distorsione alla caviglia sinistra nel primo quarto d’ora. A peggiorare le cose è stata l’espulsione di Insigne in occasione delle proteste per il rigore concesso all’Inter. Il capitano del Napoli avrebbe utilizzato qualche espressione ingiuriosa nei confronti dell’arbitro. Parole non digerite dal direttore di gara che ha estratto immediatamente il rosso diretto. La ciliegina sulla torta, però, è stata il palo di Petagna. L’attaccante azzurro è stato bravissimo a girarsi in area di rigore, ma non ha colpito il pallone come avrebbe dovuto. Un po’ la scarsa lucidità del calciatore, un po’ la sfortuna, e la palla è sbattuta sul legno con portiere battuto.

Dunque, la formazione di Gattuso sarà rimaneggiata per la sfida ai biancocelesti. Mertens sarà assente e probabilmente tornerà per l’inizio del nuovo anno. Ovviamente, il peso dell’attacco del Napoli sarà tutto sulle spalle di Petagna e dei due esterni Politano e Lozano. Al momento, l’assenza di Osimhen si fa sentire parecchio. Contro la Lazio ci vorrà un miracolo.