Home Napoli News Napoli, errori e punti persi: dalla Lazio al Genoa, i regali degli...

Napoli, errori e punti persi: dalla Lazio al Genoa, i regali degli azzurri

CONDIVIDI

Il Napoli ha regalato due gol al Genoa, è stata la sintesi di Gattuso: gli errori degli azzurri nelle ultime partite sono diventati sempre più frequenti.

Lazio-Napoli, il gol di Immobile (GettyImages)

Il Napoli perde in trasferta contro il Genoa per meriti dell’avversario, ma soprattutto per propri demeriti. Il gol che ha sbloccato la partita è frutto di un errore di impostazione dal basso, non così raro nelle manovre partenopee negli ultimi due mesi. Nella conferenza stampa post-partita, Gattuso ha parlato di gol regalati. E non è la prima volta che l’allenatore del Napoli sottolinei questo aspetto.

Infatti, nelle recenti prestazioni negative degli azzurri, molti gol sono arrivati per veri e propri regali. Disattenzioni, passaggi sbagliati, ingenuità. Un mix che, aggiunto alla poca concretezza sotto porta, sta portando malumore soprattutto tra i tifosi.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Atalanta, Juve, Granada: il Napoli si gioca la stagione

Gli errori e orrori del Napoli: dalla Lazio al Genoa, quanti regali agli avversari

napoli errori
La frustrazione di Mario Rui dopo il gol di Pandev (GettyImages)

Delle ultime 10 partite di campionato, il Napoli ne ha perse la metà. La gara fuoricasa contro la Lazio è stata molto particolare. I biancocelesti hanno sbloccato il match con Immobile e la reazione degli azzurri è arrivata tardi e poco convincente. Nella seconda frazione, invece, Mario Rui ha sbagliato un passaggio che ha portato poi la costruzione del secondo e definitivo gol laziale. Il primo regalo.

All’Epifania, il Napoli passa anche in vantaggio contro lo Spezia. Purtroppo, Fabian Ruiz con grossa ingenuità commette un fallo nella propria area di rigore. Un intervento evitabile, visto che l’attaccante era già accerchiato. Lo Spezia prima pareggia dagli 11 metri, poi ribalta il risultato. Appena quattro giorni dopo, Rrahmani fa il debutto da titolare, ma è da dimenticare. Dopo l’1-0 di Insigne, il difensore kosovaro sbaglia il retropassaggio a Meret e regala un assist per Lasagna che firma il momentaneo 1-1. La risolverà Bakayoko di testa sul finale di gara.

Contro il Verona, gli azzurri sbloccano la partita poi si fanno rimontare clamorosamente per errori grossolani. Nel primo gol subito, Di Marco è completamente solo in area, dimenticato da Lozano e Di Lorenzo che non recuperano la posizione. In occasione della seconda rete avversaria, non arriva l’aiuto di Maksimovic sul taglio di Barak. Infine, Mertens regala il pallone per un errore di impostazione. Il passaggio sbagliato di Dries è in qualche modo molto simile a quello visto contro il Genoa. Maksimovic serve male Demme, preso in controtempo, e così Pandev viene lanciato subito in porta visto il buco centrale.

Regali che costano punti e abbattono moralmente la squadra. Posizione sbagliate ed errori in fase di possesso palla sono i più comuni. Dopo la brutta prestazione offerta a Genova, il Napoli è obbligato a voltare pagina, sin da subito. Serve la reazione e serve dare continuità alle buone performance.