Home Napoli News Napoli-Benevento ‘derby del cuore’: i fratelli Insigne, Gattuso e l’amico Inzaghi

Napoli-Benevento ‘derby del cuore’: i fratelli Insigne, Gattuso e l’amico Inzaghi

CONDIVIDI

Napoli-Benevento è il derby del cuore per Lorenzo Insigne, che affronta il fratello Roberto. Gattuso ritrova l’amico Pippo.

Sulla carta non dovrebbe esserci partita, eppure quello col Benevento stavolta sarà un incrocio decisamente pericoloso per il Napoli, reduce dall’eliminazione in Europa League e obbligato a vincere per non perdere ulteriore terreno nella corsa al quarto posto.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Probabili formazioni Napoli-Benevento

Napoli-Benevento è il derby del cuore: fratelli contro

Incrocio che peraltro mette di fronte due fratelli di sangue e due che fratelli lo sono diventati sul campo. Lorenzo e Roberto Insigne, già grandi protagonisti all’andata con un gol a testa, sono pronti a prendersi la scena anche al ‘Diego Armando Maradona’. Entrambi napoletani di nascita e tifo, oggi si ritroveranno l’uno contro l’altro. Lorenzo con la maglia azzurra e la fascia da capitano al braccio, Roberto con quella del Benevento che l’ha riscattato al termine della scorsa stagione dopo la promozione in Serie A. E proprio contro il Napoli, nella gara d’andata, l’altro Insigne ha finalmente trovato il suo primo gol nel massimo campionato. Gol però inutile a causa della rimonta firmata dal fratello Lorenzo e da Petagna.

Filippo Inzaghi Gennaro Gattuso
Inzaghi-Gattuso, fratelli di campo (Getty Images)

Fratelli di sangue e fratelli di campo, dicevamo. Difficile raccontare in altro modo il rapporto tra Gattuso e Inzaghi, o meglio Rino e Pippo. Compagni di squadra al Milan per undici anni, eroi di Berlino nel 2006 con la maglia azzurra della Nazionale. Uno a ringhiare in mezzo al campo, l’altro sul filo del fuorigioco pronto a punire la minima distrazione delle difese avversarie. Entrambi con alle spalle una breve e non troppo fortunata esperienza sulla panchina del ‘loro’ Milan, prima di trovare casa in Campania.

Oggi però i due amici vivono una situazione diametralmente opposta: se Inzaghi sta infatti guidando il Benevento ben oltre i suoi limiti, Gattuso deve difendersi dagli attacchi di una piazza delusa e arrabbiata. Tanto che, in caso di risultato negativo per il Napoli, non sono escluse clamorose novità sul suo futuro.

I precedenti: cinque vittorie su cinque per il Napoli

I precedenti, almeno quelli, sorridono a Gattuso dato che il Napoli finora ha sempre battuto il Benevento sia in Serie A che in Serie C: cinque vittorie su cinque, tra cui un tennistico 6-0 con Sarri in panchina. Il Benevento però riporta alla mente dell’attuale tecnico azzurro anche l’amaro debutto da allenatore del Milan, quando un incredibile gol del portiere Brignoli in pieno recupero impose il pareggio ai rossoneri. Fantasmi che Gattuso spera di scacciare con una bella vittoria. Tra passato e futuro.