Home Napoli News I numeri non mentono: Politano è l’uomo in più del Napoli

I numeri non mentono: Politano è l’uomo in più del Napoli

CONDIVIDI

Un altro goal, peraltro decisivo, per Matteo Politano che si avvicina al record personale di reti in una stagione: musica per il Napoli.

Politano Milan Napoli
Il tiro vincente di Politano in Milan-Napoli (Getty Images)

Se il Napoli resta ancora agganciato al treno della Champions League il merito è dei tre punti conquistati a San Siro contro il Milan, superato grazie alla rete messa a segno da Matteo Politano nel secondo tempo: una sorta di derby per l’ex Inter, vinto proprio come accadeva ai tempi in cui indossava la maglia nerazzurra.

Il computo dei goal stagionali sale a quota 10, numero importante che avvia discorsi di un certo tipo per una prolificità che non può passare inosservata: Politano, infatti, è a -1 dal suo record personale di 11 marcature, risalente alla stagione 2017/2018 quando militava nel Sassuolo. Il dato attuale è straordinario per la posizione occupata in campo: se in neroverde veniva impiegato spesso e volentieri da punta nel 3-5-2, a Napoli è il trequartista esterno sul lato destro nel 4-2-3-1 di Gattuso che può sfruttare la sua abilità offensiva per risolvere gare complicate come quella andata in scena ieri sera.

Una delle peculiarità di Politano resta l’accentramento dalla destra e la conseguente esplosione del mancino, anche se a San Siro ha segnato col piede in teoria più debole, il destro: un tiro ciabattato che ha preso in controtempo Donnarumma, quanto basta per battezzare l’angolino più lontano e dare il via alla festa azzurra.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Napoli, ritrovata la vittoria in trasferta: il dato che fa sorridere Gattuso

Super Politano per il Napoli: meglio di lui solo Insigne e Lozano

A certificare lo stato di grazia di Politano è la classifica dei marcatori stagionali del Napoli che vede in testa, a braccetto, Lorenzo Insigne e Hirving Lozano con 13 marcature: subito dopo troviamo l’esterno di scuola Roma, davanti a Zielinski che è fermo a 8. Un contributo decisivo e determinante per far fronte alle tante defezioni che hanno interessato il reparto d’attacco, a lungo privo contemporaneamente degli infortunati Mertens, Osimhen e Petagna. Politano si è sostituito a loro alla grande, guadagnandosi la fiducia dei tifosi e riuscendo nell’impresa di non far rimpiangere José Maria Callejon: non di certo uno qualunque.