Insigne al top, Politano cresce: c’è un Napoli senza Lozano

0
143

Insigne incanta, Politano segna e ora torna anche Lozano. Gattuso scopre l’abbondanza: è l’ora delle scelte.

Un mese esatto di stop, ma ora è il momento di riprendersi maglia e importanza. Hirving Lozano ha fatto gli straordinari fino a Napoli-Juve dello scorso 13 febbraio e forse proprio quegli straordinari gli sono costati cari.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE – Lozano e Manolas recuperati

Un mese dopo riecco il Chucky

Il muscolo che tira, i cambi che sono finiti e lui che resta in campo a difendere l’1-0 con le unghie e con i denti. Distrazione al bicipite femorale destro e uno stop che è durato giusto 30 giorni. Già a disposizione con il Milan, adesso però per il Chucky è arrivato il momento di tornare in campo e dettare di nuovo legge come prima dell’infortunio. La chiamata della Nazionale è arrivata, quella di Gattuso pure. Roma sarà la prova generale per riprendere da dove aveva lasciato.

lozano napoli atalanta
Hirving Lozano (GettyImages)

Insigne top, Politano segna: c’è Napoli senza Lozano

Al rientro Lozano trova una situazione da sovvertire, con Politano che si è dimostrato un sostituto più che efficace e Insigne che ovviamente è inamovibile. Sono in tre per due maglie, tutti ugualmente pericolosi e affidabili. Lorenzo ha più visione di gioco, Hirving più gamba e cattiveria sottoporta, Matteo in stato di grazia e sempre concentratissimo. Dopo tanti problemi di organico adesso mister Gattuso ha finalmente l’imbarazzo della scelta. Da qui in poi scegliere i due esterni d’attacco sarà un’impresa: un bel dilemma, uno di quelli che ogni allenatore vorrebbe avere nella sua squadra.