Home Napoli News Prima offerta di rinnovo per Insigne: la risposta del capitano

Prima offerta di rinnovo per Insigne: la risposta del capitano

CONDIVIDI

Lorenzo Insigne ha ricevuto la prima offerta per il rinnovo del contratto in scadenza il 30 giugno 2022: tutti i dettagli.

tifosi napoli insigne rinnovo
Insigne Napoli (Getty Images)

Una delle migliori stagioni della carriera a livello realizzativo, al netto di qualche passo falso come il rigore sbagliato in Supercoppa Italiana: Lorenzo Insigne è l’anima del Napoli che lotta per un posto in Champions League, unico obiettivo ancora raggiungibile dopo aver fallito in Europa League e Coppa Italia. 13 goal in tutte le competizioni, rendimento in linea con l’annata 2016/2017: allora chiuse a quota 20 e non è detto che non riesca ad eguagliare quel dato o, addirittura, a superarlo. Cifre, numeri, come quelli della prima offerta relativa al rinnovo del contratto in scadenza nel 2022: secondo ‘La Gazzetta dello Sport’, Aurelio De Laurentiis ha presentato la sua proposta al capitano azzurro, che ha già dato una risposta.

Come riferito dal quotidiano milanese, l’offerta del presidente si attesta sui 3 milioni per ulteriori cinque stagioni, in ribasso rispetto ai 4,5 guadagnati attualmente. Insigne ha detto no, respingendo gentilmente il tutto al mittente, aspettandosi un trattamento diverso e che consideri la cifra in essere come un punto di partenza. Nuovi contatti tra le parti, chiaramente, ci saranno nelle settimane a venire, quando potrebbe essere raggiunto un accordo utile ad evitare l’epilogo che nessuno si augura possa concretizzarsi.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Nostalgia Jorginho: “Napoli mi manca! A Londra…”

Insigne e le ombre sul futuro: un rinnovo da siglare ad ogni costo

Il rinnovo di Insigne è al primo posto nell’agenda di De Laurentiis e Giuntoli, prioritario ancor prima della questione allenatore: se Gattuso sembra destinato a salutare, un addio del capitano non è assolutamente accettabile per l’importanza all’interno del gruppo e il legame di sangue con la società e il popolo partenopeo. La sensazione, però, è che i sentimenti da soli non possano bastare per raggiungere la tanto attesa fumata bianca: servirà uno sforzo da parte di tutti affinché la storia d’amore di Insigne e del Napoli prosegua, senza intoppi e senza dubbi che non giovano di certo all’umore dell’ambiente.