Nostalgia Jorginho: “Napoli mi manca! A Londra…”

0
97

Jorginho è tornato a parlare del Napoli e del legame con la città partenopea: “Non ci sono parole per descrivere quanto mi manchi”.

Jorginho Napoli Chelsea
Jorginho esulta dopo un goal (Getty Images)

La vita di Jorginho è, da ormai quasi tre anni, concentrata quasi interamente a Londra dove, nel 2018, è sbarcato in seguito alla cessione da parte del Napoli al Chelsea. In Inghilterra l’italo-brasiliano si è subito ambientato, almeno per quanto riguarda l’aspetto tecnico: fulcro del gioco con Sarri, idem durante la gestione Lampard e quella attuale targata Tuchel. Eppure, nell’ex Verona, cova un sentimento di nostalgia per i colori azzurri, espresso a chiare lettere nel corso di ‘PeppyNightFest’, trasmissione in onda su Canale 21 e condotta da Peppe Iodice, in cui è intervenuto tramite un video collegamento dall’Inghilterra: Non esistono parole per descrivere quanto mi manchi la città di Napoli. Mi manca tanto, a chi non mancherebbe? Qui a Londra fa sempre freddo, cos’è il sole?”.

Parole che, dopo quelle pronunciate dal suo procuratore alcuni giorni fa, non fanno altro che accendere la fantasia dei tifosi del Napoli in merito ad un suo clamoroso ritorno all’ombra del Vesuvio. Per ora, però, Jorginho si limita a fare il tifo per la squadra di Gattuso, attesa dal rush finale per la conquista di un posto nella Champions League 2021/2022: “Napoli di nuovo in Champions? Speriamo, speriamo: facciamo il tifo affinché accada. Ha molte chance di raggiungere questo obiettivo”.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Insigne punto di riferimento di Mancini: titolare anche in Bulgaria-Italia

Jorginho saluta Hamsik: “A Napoli i rigori erano suoi”

La reunion nostalgica in salsa partenopea ha vissuto il suo momento più alto con il siparietto tra Jorginho e Marek Hamsik, anch’egli in collegamento: tema del ‘dibattito’ i calci di rigore, di ‘proprietà’ dello slovacco quando entrambi vestivano la maglia del Napoli. “I rigori a Napoli li tirava Marek – ha spiegato Jorginho – rispetto per l’anzianità e la fascia da capitano! Se non se la sentiva di tirarli io ero pronto“. La risposta dello slovacco non si è fatta attendere, con tanto di complimento per l’ex compagno: “Però Jorge li tira molto meglio di me, dai!”.