Home Napoli News Juve-Napoli, Gattuso tradito dai cambi in difesa: scatta l’allarme

Juve-Napoli, Gattuso tradito dai cambi in difesa: scatta l’allarme

CONDIVIDI

Il Napoli perde all’Allianz Stadium 2-1 contro la Juventus: la difesa azzurra fa acqua, Gattuso cambia interpreti ma il risultato non cambia. Quattro difensori si giocano due posti. 

Il Napoli affronta a testa alta la Juventus all’Allianz Stadium, come raramente è accaduto negli ultimi anni. Con il piglio giusto e mentalità aggressiva, soprattutto nella seconda frazione, quando è stato alzato il baricentro. Tuttavia, il boccone resta amaro, amarissimo. I bianconeri tirano 3 volte verso lo specchio e trovano due gol. Gli azzurri invece impegnano diverse volte Buffon, ma concludono a rete solo su calcio di rigore.

La notevole differenza questa sera l’ha fatta la difesa. Gennaro Gattuso ha cambiato 3 interpreti su 4 rispetto alla linea disegnata contro il Crotone, che non ha certamente brillato. Eppure, anche stasera sono stati fatali quegli errori individuali. E ovviamente, la scelta di mettere un terzino destro a sinistra contro una delle formazioni più forti in Italia ha pagato caro.

Leggi anche >>> Non solo Insigne: da Meret a Politano, le chance degli azzurri per Euro 2021

Napoli, Gattuso ne cambia tre su quattro: la difesa fa acqua

Gattuso difesa napoli
Gattuso tradito dalla difesa del Napoli (Gettyimages)

Il club partenopeo si presentava come la terza miglior difesa del campionato. Ma qualcosa non torna. Nelle ultime due partite sono state subite 5 reti, complice l’orrenda prestazione di Manolas e Maksimovic contro i rossoblu, i quali hanno regalato praticamente tre reti. All’Allianz Stadium non si tratta proprio di regali, ma quasi. Sul primo gol, Hysaj si lascia sorprendere da un’ottima giocata di Chiesa, ma non prenderà mai le misure per il resto della sua gara. A completare l’opera disastrosa, la non-marcatura sul capocannoniere del campionato. Rrahmani poteva fare certamente di più.

Sul secondo, anche qui l’albanese protegge male il pallone e si lascia anticipare da Cristiano Ronaldo che la ributta indietro, fuori dall’area. Un po’ tutti complici in quest’azione che porta la firma di Dybala: i giocatori del Napoli restano molli sulle gambe e non contendono il tiro dell’argentino. Troppa passività in certe circostanze.

Gli azzurri devono voltare immediatamente pagina e hanno tutte le carte in regola per farlo. Gattuso deve ritrovare l’equilibrio in difesa in vista degli impegni importanti contro Inter e Lazio: lì si giocherà il suo futuro con il Napoli e il posto in Champions. Rigiocare con Hysaj a sinistra forse non sarà una grande idea.

Hysaj, prestazione da incubo

Hysaj Napoli
Hysaj Napoli (Getty Images)

Non ha giocato nel suo ruolo e in fase di possesso è stato un limite molto grande per gli azzurri. Infatti, arrivato nella trequarti offensiva, raramente sapeva cosa fare con il pallone tra i piedi. Elseid Hysaj non ha per nulla convinto questa sera al posto di Mario Rui, neanche in fase difensiva. Tanti, troppi errori di posizionamento, di disimpegno e di impostazione. Letture che sono costate caro e che hanno fatto evidenziare i suoi limiti tecnici e tattici.

Gattuso deve trovare la quadra per la sua difesa. Contro la Sampdoria ci sarà un test importante. Sarà necessario capire chi affiancherà Koulibaly e Di Lorenzo – uniche certezze – nella linea a quattro. Ci sono due ruoli per quattro difensori, e al momento nessuno è da sufficienza.