Home Rubriche La corsa Champions e il calendario incrociato: il Napoli ha un vantaggio

La corsa Champions e il calendario incrociato: il Napoli ha un vantaggio

CONDIVIDI

Quella contro la Sampdoria è stata una vittoria tutt’altro che banale, e ora nel calendario incrociato il Napoli ha un vantaggio importante

Sampdoria Napoli
Sampdoria-Napoli (Gettyimages)

Si poteva chiudere prima, certo, si sono corsi tanti rischi, ma il Napoli esce anche da Marassi con tre punti fondamentali, nella corsa Champions, e non era per nulla scontato. La Sampdoria è la stessa squadra che solo una settimana prima strappava un pareggio in casa del Milan e che ad inizio anno ha fermato anche l’Inter. Il Napoli con la Sampdoria è sceso in campo con tutta l’intenzione di dimenticare il ko dello Stadium e ci è riuscito alla perfezione, con una compattezza tecnico-tattica ritrovata e dei movimenti in fase offensiva che fanno ben sperare per il finale di stagione.

Fabiàn e Osimhen: Gattuso ritrova due pilastri

Osimhen Fabian Ruiz Sampdoria Napoli
Osimhen Fabian Ruiz Sampdoria Napoli (Getty Images)

Fabiàn Ruiz e Osimhen: anche il tabellino dei marcatori presenta due ottime notizie, due calciatori ritrovati che quest’anno sono mancati tantissimo, chi per un motivo chi per un altro. Soprattutto da centrocampo in su Gattuso dimostra di poter offrire un ventaglio di soluzioni davvero invidiabile, che può mandare a bersaglio chiunque e in qualsiasi modo. E poi il rendimento sempre in crescita di Di Lorenzo, un valore aggiunto dopo mesi di anonimato, l’affidabilità di Mertens anche da subentrante e i “soliti” Insigne e Zielinski: pilastri di una squadra che ha trovato tante certezze e che ora sembra sapere esattamente cosa deve fare per arrivare davanti al portiere.

Il calendario incrociato: il Napoli ha meno scontri diretti

calendario scontri diretti Serie A
Gli scontri diretti in Serie A

Una vittoria fondamentale in una sfida che alla vigilia era molto temuta e che invece può rappresentare un punto di svolta. Ma hanno vinto tutte, e dal Milan alla Lazio la classifica continua ad essere cortissima. Ma fra tutte il Napoli era quella che aveva la sfida sicuramente più impegnativa, e l’ha superata alla grande. Così sarà anche alla prossima, quando al Maradona arriva l’Inter e poi tre giorni dopo quando arriverà la Lazio. Sono gli ultimi due scontri al vertice, mentre per le altre non mancheranno gli incroci “pericolosi” che andranno a togliere punti a una delle due contendenti, o addirittura a entrambe. Gattuso ora deve “solo” superare indenne Inter e Lazio. Due strappi importanti in uno sprint di gruppo che probabilmente durerà fino all’ultima giornata.