Home Napoli News Sampdoria-Napoli 0-2: Fabian Ruiz e Osimhen, azzurri in scia Champions

Sampdoria-Napoli 0-2: Fabian Ruiz e Osimhen, azzurri in scia Champions

CONDIVIDI

Il Napoli risponde presente al ‘Ferraris’: Fabian Ruiz e Osimhen fanno male alla Sampdoria e tengono vivo l’obiettivo Champions.

Fabian Ruiz Sampdoria Napoli
Fabian Ruiz Sampdoria Napoli (Getty Images)

Riscatto immediato per un Napoli in salute dopo il ko dell’Allianz Stadium: Sampdoria battuta con una rete per tempo. Scavalcata momentaneamente l’Atalanta al quarto posto.

Tra i blucerchiati si sente eccome l’assenza di un costruttore di gioco, l’esatto opposto dei ragazzi di Gattuso che prendono in mano le redini della gara fin dalle prime battute: Zielinski ha sul piede la ghiotta palla del vantaggio ma la spreca calciando male di prima intenzione, Yoshida si fa valere nell’anticipo denotando un’invidiabile esuberanza fisica. Manolas rischia di combinarla grossa quando consegna il pallone a Gabbiadini che tira senza precisione: Valeri ammonisce comunque il greco, reo di aver contrastato irregolarmente l’ex attaccante azzurro. Insigne prova ad uscire allo scoperto con la specialità della casa, il tiro a giro, su cui Audero sfoggia un ottimo riflesso. Per sbloccare l’incontro è necessario un capolavoro di coralità: Osimhen, Zielinski e Fabian Ruiz confezionano l’azione del vantaggio, tutta ad un tocco e finalizzata alla grande dallo spagnolo che incenerisce Audero di potenza e precisione. Sul finire della prima frazione, è Politano a flirtare con il raddoppio: la coordinazione, però, non è quella delle giornate migliori.

Napoli pericoloso in avvio di ripresa: Audero attento sulla botta di Zielinski, strepitoso poi sul tap-in ravvicinato di Insigne arrivato dopo una respinta su un tiro scoccato da Fabian Ruiz. Ospina esce a valanga e si fa male in uno scontro con Gabbiadini: il dolore non ferma il portiere colombiano che vola come un’aquila sul piazzato dell’attaccante blucerchiato e annulla la sostituzione con Meret, già pronto a bordocampo. La Sampdoria trova il pari con un’incornata di Thorsby, ma Valeri annulla dopo la revisione al VAR per un intervento irregolare di Keita ai danni di Ospina. Scampato il pericolo, i partenopei si riorganizzano e colpiscono con Osimhen: destro sul primo palo che supera Audero e tre punti in cassaforte.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Napoli, Juric in pole per il dopo Gattuso: con lui due colpi dal Verona

Sampdoria-Napoli 0-2, il tabellino

SAMPDORIA-NAPOLI 0-2

Marcatori: 35′ Fabian Ruiz, 87′ Osimhen

SAMPDORIA (4-4-2): Audero; Bereszynski, Yoshida, Colley, Augello; Candreva, Thorsby, Jankto (86′ Verre), Damsgaard (86′ Leris); Quagliarella (67′ Keita), Gabbiadini. All. Ranieri

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mario Rui; Fabian Ruiz (90′ Bakayoko), Demme; Politano (74′ Lozano), Zielinski (74′ Mertens), Insigne (90′ Elmas); Osimhen. All. Gattuso

Arbitro: Valeri

Ammoniti: Manolas (N), Koulibaly (N), Lozano (N)

Espulsi: nessuno

Le pagelle azzurre: Fabian Ruiz direttore d’orchestra, Manolas impreciso

OSPINA 6,5 – Oggi al rientro dopo l’infortunio alla mano, dà l’impressione di infondere sicurezza al reparto difensivo. Stoico quando resta in campo dopo lo scontro con Gabbiadini.

DI LORENZO 6,5 – Ha la fortuna di non trovarsi di fronte il solito Damsgaard, si prende la libertà di sovrapporsi per creare la superiorità numerica sulla destra.

MANOLAS 5,5 – L’imprecisione è una costante dell’avventura in azzurro, replicata anche al ‘Ferraris’.

KOULIBALY 6,5 – Muro nel vero senso del termine quando si oppone col corpo alle violente conclusioni avversarie.

MARIO RUI 6,5 – Funziona bene la catena mancina in collaborazione con Insigne.

FABIAN RUIZ 7 – Capacità d’inserimento ritrovata, coronata con un goal dal peso specifico enorme sia per lui che per la squadra. (90′ BAKAYOKO sv)

DEMME 6 – C’è ma non si vede, il lavoro sporco esiste e qualcuno (lui) deve pur farlo.

POLITANO 6 – Gli manca lo squillo decisivo negli ultimi metri, ma l’apporto offensivo è innegabile. (74′ LOZANO 5,5 – Cartellino giallo evitabile e pesante, che gli impedirà di sfidare l’Inter).

ZIELINSKI 7 – Inizia con un errore tecnico, si riprende alla grande con l’assist a Fabian Ruiz e con lo zampino in quasi tutte le occasioni pericolose create dai suoi. (74′ MERTENS 6 – Si piazza alle spalle di Osimhen e al centro della manovra offensiva).

INSIGNE 6,5 – Con Audero instaura una gara di tiro al bersaglio vinta dal portiere, ma poco male. (90′ ELMAS sv)

OSIMHEN 7 – Corre come un centometrista da scheggia impazzita qual è, il goal è la ciliegina sulla Sacher Torte.