Benevento, Serie B ad un passo: così Spezia, Torino e Cagliari si salvano

0
20

Il Benevento è ad un passo dalla retrocessione in Serie B: ecco la situazione della corsa salvezza, tra scontri diretti e a distanza.

Inzaghi Milan Benevento
Inzaghi guida il suo Benevento (Getty Images)

Ci vorrà un miracolo sportivo per un Benevento che dopo la 36ma giornata sembra già condannato alla Serie B. Eppure non è ancora finita, restano ancora una serie di incroci che tengono accesa l’ultima fiammella di speranza per la Strega. Non sarà semplice, anche perché c’è una condizione di partenza: i ragazzi di Inzaghi devono vincerle entrambe e quindi fare 6 punti nelle ultime due.

Un’impresa vera, anche perché in tutto il girone di ritorno finora ne hanno fatti 9, e ci sono volute 17 partite. Benevento-Crotone e Benevento-Torino. Vincerle entrambe è la “conditio sine qua non” per arrivare a 37 punti e riaprire clamorosamente la corsa salvezza.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Ribaltone Napoli: ora è Allegri la prima scelta, c’è l’offerta

Benevento con un piede in Serie B: la situazione delle avversarie

Benevento Serie B
Benevento vede la Serie B (Gettyimages)

Alla prossima c’è lo scontro diretto Spezia-Torino, quasi uno spareggio. Un pari metterebbe il Toro nella condizione di doversi giocare tutto fra il recupero con la Lazio e l’ultima giornata, dove ci sarà un drammatico scontro proprio con gli Stregoni giallorossi. Lo Spezia disputerà le ultime due tra le propria mura del Picco: col Toro e con la Roma. Basta una vittoria e la squadra ligure è salva, così come per i granata piemontesi.

E attenzione al Cagliari a 36, che fra Milan-Cagliari e Cagliari-Genoa deve portare a casa almeno un punto, o rischierebbe grosso. Insomma, per il Benevento la situazione è davvero complicata. Bisogna sperare in un passo falso di una delle avversarie, ma soprattutto vincere le ultime due partite per sperare in una impresa impossibile.