Home Napoli News La numero 10 a Insigne, gli Europei per consacrarsi

La numero 10 a Insigne, gli Europei per consacrarsi

CONDIVIDI

La maglia numero 10 dell’Italia è stata assegnata a Insigne, il capitano del Napoli sarà protagonista agli Europei.

Al Napoli non ha mai avuto e mai avrà la possibilità di indossarla perché indissolubilmente legata al mito di Diego Armando Maradona, in Nazionale invece Lorenzo Insigne ai prossimi Europei vestirà proprio la numero 10. Ovvero la maglia sognata da ogni bambino, quella che viene assegnata al giocatore di maggiore talento di una squadra. L’uomo che deve risolvere le partite con una giocata.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Il rinnovo di Insigne non si sblocca

Il premio per una stagione da record

Un premio assolutamente meritato per Insigne, che ha vissuto la migliore stagione della sua carriera in termini di gol e non solo. Sono state ben 19 le reti realizzate in campionato dal capitano del Napoli, secondo miglior italiano della Serie A solo dietro all’amico Immobile che di gol ne ha segnati 20. E proprio con Immobile probabilmente Insigne ricomporrà in azzurro la coppia che, ispirata dalla regia illuminata dell’altro nazionale Verratti, fece così bene nel Pescara di Zeman.

insigne napoli 300 Serie A
Insigne, baci e gol (Gettyimages)

La numero 10 agli Europei per la consacrazione

Da allora di acqua ne è passata molta sotto i ponti dato che Insigne, 29 anni tra poche ore, oggi è un leader in campo e fuori. Superate definitivamente le incomprensioni con la piazza, Lorenzo ha dimostrato di poter essere profeta in patria. Il tutto con la fascia da capitano al braccio e in attesa di un rinnovo che tarda ad arrivare. Quello che manca ancora a Insigne è la consacrazione a livello internazionale, cosa che potrebbe finalmente arrivare proprio durante gli Europei quando sarà il punto fermo del tridente di Mancini. Il modo migliore per ripresentarsi ai nastri di partenza della nuova stagione pronto per aprire un nuovo ciclo agli ordini di mister Spalletti, rinnovo permettendo. Napoli intanto si piazza davanti alla tv e tifa per il suo scugnizzo.