Il Napoli agli Europei: Mertens sufficiente, Elmas sfortunato

0
98

C’è un pezzo di Napoli in questi Europei itineranti: da Insigne a Mertens, senza dimenticare le ‘seconde linee’ come Di Lorenzo.

Elmas Macedonia Napoli Europei
Elmas con la maglia della Macedonia (Getty Images)

Questi primi sprazzi di Europei hanno avuto tra i loro protagonisti alcuni calciatori di proprietà del Napoli, alle prese con relative fortune e dispiaceri a seconda dei risultati ottenuti. Non possono che essere ore felici per Lorenzo Insigne, autore del terzo goal italiano contro la Turchia: lo stesso dicasi anche per Giovanni Di Lorenzo, subentrato all’intervallo al posto di Florenzi e subito determinante con la sua spinta sulla fascia destra azzurra. Solo panchina per Alex Meret, terzo nella gerarchia dei portieri alle spalle di Gianluigi Donnarumma e Salvatore Sirigu.

3-0 convincente rifilato alla Russia dal Belgio di Dries Mertens, rimasto in campo per 72 minuti prima di lasciare il posto a Eden Hazard: prestazione sufficiente per l’attaccante nativo di Lovanio e zampino nell’azione dell’1-0 di Lukaku, con il passaggio precedente al clamoroso errore difensivo dei russi che ha spalancato la porta davanti al bomber dell’Inter. Esordio sfortunato per Eljif Elmas, sconfitto dall’Austria con la sua Macedonia del Nord: in campo per tutti i 90 minuti, l’ex Fenerbahce ha giocato da mezzala nel 5-3-2, senza riuscire ad evitare il ko dei suoi nella prima storica apparizione agli Europei.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Ospina, Copa America da capitano e nuova avventura: il Napoli ha deciso

Il Napoli agli Europei: ora tocca ad altri tre azzurri

La prima giornata della fase a gironi degli Europei non è ancora conclusa per i calciatori del Napoli: lunedì alle 18 sarà la volta di Piotr Zielinski che con la sua Polonia sfiderà la Slovacchia di Stanislav Lobotka, mentre alle 21 toccherà a Fabian Ruiz affrontare la Svezia con la Spagna. Ad eccezione di Lobotka che dovrebbe partire dalla panchina, gli altri due azzurri saranno con grande probabilità tra i titolari delle rispettive formazioni.