Di Lorenzo si è preso l’Italia: può seguire le orme di Grosso

0
175

La fascia destra dell’Italia potrebbe aver trovato un nuovo padrone: Giovanni Di Lorenzo ha risposto presente contro la Turchia.

Che Lorenzo Insigne fosse un faro per la Nazionale di Mancini era noto già da tempo, e la splendida prestazione contro la Turchia condita da un bel goal non ha fatto altro che confermarlo. Lorenzo è una garanzia, uno dei leader tecnici di una squadra che gioca bene e che esalta il talento e lui di talento ne ha da vendere. Un po’ meno atteso invece l’impatto di Giovanni Di Lorenzo, il secondo degli azzurri Napoli a disposizione dell’azzurro Italia. Parte sottotraccia come riserva di Florenzi ma il suo momento di forma è strepitoso, e l’ha dimostrato nel finale di stagione col Napoli.

Qualche problemino fisico per Florenzi ha fatto il resto: Di Lorenzo è entrato in campo ad inizio secondo tempo e ha cambiato l’inerzia della partita sulla fascia destra, aiutando Berardi molto più di quanto non avesse fatto il compagno. Una prestazione da 7 in pagella che, complice anche l’infortunio di Florenzi, gli darà un’altra chance contro la Svizzera.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Il Napoli agli Europei: Mertens sufficiente, Elmas sfortunato

Di Lorenzo, l’underdog dell’Italia che sogna in grande

La storia è piena di underdog che partivano dalle retrovie e poi si sono presi maglia e ribalta: basti pensare a Fabio Grosso nel 2006. Di Lorenzo è chiamato a confermarsi e a prendersi definitivamente la fascia destra, per un Europeo da protagonista a coronamento di una carriera in costante ascesa.