Mancini fa giocare tutti: Meret sogna il debutto agli Europei

0
212

Mancini ha già schierato 25 giocatori su 26, ora anche Meret sogna il debutto agli Europei. L’occasione può arrivare nella prossima partita.

Venticinque calciatori su ventisei. Sono quelli impiegati da Roberto Mancini nelle prime 3 partite di Euro 2020. Tutti i calciatori di movimento, anche solo per poche minuti, sono entrati nelle rotazioni del ct, complice anche la qualificazione anticipata e le 5 sostituzioni.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Mertens contro Insigne: derby azzurro a Euro 2020?

Meret sogna il debutto agli Europei

Ne manca soltanto uno, ed è Alex Meret, terzo portiere designato. Non è da escludere che se agli ottavi di finale la partita va in ghiaccio in anticipo possa esserci uno spezzone anche per il giovane portiere azzurro, visto che manca solo lui. Un gruppo compatto e allegro, trascinato dai napoletani Insigne ed Immobile con scherzi e canzoni e che sta scoprendo pian piano vari outsider. L’ultimo è stato Matteo Pessina, a bersaglio contro il Galles, prima di lui Locatelli ma anche Giovanni Di Lorenzo, protagonista nelle prime due sfide e poi finito in panchina.

Lorenzo Insigne Italia
Insigne festeggia (Getty Images)

Jorginho e Insigne titolarissimi in azzurro

Contro il Galles, per scelte di turnover, non è entrato neppure Insigne, mentre letteralmente insostituibile è l’ex azzurro Jorginho e lo stabiese Donnarumma, che ha lasciato solo una manciata di minuti al buon Sirigu. I titolari sono loro, pronti a trascinare la squadra rivelazione di questo Europeo, soprattutto sul piano del gioco, un gioco che ricalca molto quello del Napoli di Sarri. Anima partenopea, gioco spumeggiante e tanto talento. Un bel gruppo che vuole arrivare più avanti possibile, divertendosi e divertendo.