Italia-Inghilterra, Insigne sfida Sterling: i “10” a confronto

0
555

Lorenzo Insigne sfida Raheem Sterling: Italia-Inghilterra passa tra i piedi dei due numeri 10, il confronto tra i calciatori.

sterling insigne italia inghilterra
Sterling e Insigne in Champions League (GettyImages)

Cresce l’attesa e l’ansia per la finale di Euro 2020. Al Wembley di Londra ci sarà una parata di stelle, campioni e promesse del calcio europeo. Tra i fuoriclasse in campo in Italia-Inghilterra, ci sarà una sfida nella sfida tra numeri 10: Lorenzo Insigne e Raheem Sterling.

I due attaccanti hanno caratteristiche fisiche molto simili, ma caratteristiche tecniche completamente differenti. Nell’azzurro, predominano qualità del palleggio, del controllo, della precisione; nel fantasista britannico prevale l’esplosività, l’agilità, il dribbling, ma anche la freddezza sotto porta.

Entrambi fino a questo momento sono stati indispensabili per le proprie Nazionali, forse Sterling più di Insigne. Scopriamo nel dettaglio il loro percorso nel torneo, le statistiche ad Euro 2020 e le loro carriere professionali.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Calciomercato Napoli, Mario Rui verso la Turchia: al suo posto due terzini

Insigne-Sterling, i 10 di Italia-Inghilterra: statistiche e carriere a confronto

lorenzo insigne italia inghilterra
Lorenzo Insigne (GettyImages)

Italia-Inghilterra è una prima finale tra Nazionali sia per Insigne che per Sterling. Lorenzo si trova in un momento della carriera d’oro: ha chiuso la stagione eguagliando il numero di gol segnati in campionato ai tempi del Foggia di Zeman. Ora è protagonista della formazione Azzurra nel segno del “tiraggir“. Il suo marchio di fabbrica perfezionato al Napoli e messo al servizio della Nazione ad Euro 2020.

Il campione partenopeo ha segnato 2 reti nel torneo e figura al 9° per conclusioni totali, al pari del suo prossimo avversario. Infatti, anche Sterling ha tirato 14 volte, ma ha disputato una gara in più. Inoltre, il numero 10 inglese ha realizzato 3 reti nel torneo, tutte fondamentali per trascinare la squadra alla vittoria.

Raheem ha cominciato a farsi notare con la maglia del Liverpool, ma da quando ha indossato quella del Manchester City ha vinto tutto ciò che era possibile vincere nel Regno Unito. Imprescindibile per Guardiola, imprescindibile per Southgate. Insigne, invece, ha fatto una vera e propria gavetta, partendo da serie minori fino al grande salto in Serie A, per poi diventare leader, bandiera e capitano della sua città. Insomma, una di quelle storie che sembrano appartenere ad altri tempi.

A Wembley solo uno dei due numeri 10 trionferà e potrà vantare un titolo importante con la propria Nazionale. La vittoria di Italia o Inghilterra passerà certamente tra i piedi di Insigne o Sterling, uomini chiave nel gioco di entrambe le formazioni.