Calciomercato Napoli, Giuntoli ha scelto il nuovo metodista a centrocampo

0
196

L’assenza forzata di Demme obbliga il Napoli ad intervenire sul calciomercato: previsto l’affondo per il sostituto dell’ex Lipsia.

Berge Sheffield Napoli calciomercato
Berge in azione con la maglia dello Sheffield (Getty Images)

Il mirino del Napoli sul calciomercato continua ad essere puntato su un terzino sinistro, ma è anche un’altra la zona del campo bisognosa di un restyling: l’infortunio di Diego Demme ha cambiato tutti i piani azzurri e un intervento per dar manforte ad una mediana ora più povera è altamente consigliabile. Giuntoli dovrà aguzzare l’ingegno per regalare un nuovo interprete del ruolo di metodista a Spalletti, che comunque sta ricevendo risposte confortanti da Lobotka, chiamato a dimostrare il suo vero valore dopo aver deluso a suon di prestazioni negative fin dal suo sbarco in Italia nel gennaio 2020.

Il favorito, secondo quanto riportato dall’edizione odierna de ‘La Gazzetta dello Sport’, è un profilo caldeggiato e seguito da tempo: quello di Sander Berge, attualmente in forza allo Sheffield United in Inghilterra. Il norvegese è il maggiore deputato ad affiancare Fabian Ruiz in mediana e l’attuale situazione vissuta dal suo club (retrocesso in Championship tramite un deludente ultimo posto in Premier League) potrebbe rappresentare un assist per un goal a porta vuota. Giocare in seconda divisione non sarebbe il massimo della vita per Berge, talento in forte ascesa che aspira a calcare campi di certo più prestigiosi.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Cavallo di ritorno per il Napoli: il Chelsea ha offerto Bakayoko

Calciomercato Napoli, Berge intriga da tempo

L’ammirazione per Berge risale al 2019, quando il Napoli incontrò la sua ex squadra (il Genk) nel girone di Champions League: il talento norvegese giocò da titolare entrambe le partite disputate al ‘San Paolo’ e in Belgio, risultando uno dei migliori nonostante la pessima campagna europea del Genk, che si concluse con un solo punto e l’ultimo posto nel raggruppamento. Da allora è nata un’attrazione che ha ripreso vigore con la retrocessione dello Sheffield United: una potenziale occasione da sfruttare per strappare un accordo ad un costo minore rispetto a quanto sarebbe accaduto in normali condizioni.