Allegri cambia per il Napoli: scelta inedita per arginare Osimhen

0
313

Max Allegri è pronto a cambiare la sua Juventus per fermare il Napoli e Victor Osimhen: il nigeriano è il pericolo numero uno

Max Allegri cambia Juve
Il tecnico della Juve Max Allegri (Getty Images)

Victor Osimhen potrà scendere in campo sabato pomeriggio nella supersfida del Maradona contro il Napoli. Il club azzurro ha vinto il ricorso e potrà fare affidamento sul suo numero 9; una gran bella notizia per Spalletti che non può ancora contare su Dries Mertens.

La notizia, chiaramente, è arrivata anche alla Continassa e sono scattate subito le contromosse da parte di Allegri. Il nigeriano, all’improvviso, è diventato il pericolo numero uno dei partenopei ed il tecnico livornese sta già studiando tutte le contromosse per arginare il bomber.

La velocità del bomber ex Lille è chiaramente quella più temuta in casa bianconera, considerato come i centrali della Juve non siano proprio fulmini di guerra. Da qui la necessità di trovare una soluzione alternativa per contenere il centravanti. Tante le soluzioni allo studio dell’allenatore, pur senza i tanti nazionali in giro per il mondo, proprio come accade a Castelvolturno, ma una sembra la più possibile, almeno in queste ore.

LEGGI ANCHE >>> Ricorso Osimhen, arriva la sentenza: esulta Spalletti in vista della Juve

Allegri cambia modulo? Difesa a 3 per fermare Osimhen

Victor Osimhen Allegri
Il bomber del Napoli Victor Osimhen (Getty Images)

Max Allegri e la Juve, infatti, potrebbero ritornare all’antico e quindi alla difesa a tre. D’altronde il 3-5-2 ha regalato le maggiori gioie alla squadra, prima con Conte e poi proprio con Allegri; del pacchetto originale, peraltro, manca solo Barzagli, sostituito però da De Ligt, di certo non l’ultimo arrivato.

Modulo che fu testato per la prima volta da Conte proprio al San Paolo in un match pareggiato per 3-3 che regalò la svolta all’annata bianconera. Allegri, in cuor suo, spera che possa accadere lo stesso, anche perché la Juve è nei bassifondi della classifica con un solo punto in due gare.

Già, ma perché la difesa a tre? L’obiettivo è chiaro; togliere quanto più spazio possibile ad Osimhen ed impedirgli, così, di dare velocità alla sua progressione, davvero devastante. Aspettare basso il Napoli evitando, così, di essere presi d’infilata; questa può essere la soluzione in casa bianconera, Allegri nei prossimi giorni lavorerà su quest’aspetto con De Ligt, Bonucci e Chiellini.