Udinese-Napoli, attento Manolas: Gotti ha l’arma per ‘bucarlo’

0
303

Il Napoli dovrà stare attento alle avanzate offensiva dell’Udinese, il cui attacco conta su Deulofeu e Pussetto come titolari, nessuno dei due centravanti puro.

Manolas in Napoli-Juventus
Kostas Manolas, Napoli-Juventus (Getty Images)

Il pareggio per 2-2 contro il Leicester in Europa League è stata la riconferma per il Napoli di quanto sia fondamentale per la squadra l’apporto di Victor Osimhen. Il nigeriano è il centravanti titolare degli azzurri e il gioco, pur corale, punta molto sul favorire proprio la sua grande propensione al gol. In occasione dell’impegno di campionato, alla quarta giornata, contro l’Udinese è facile credere che il tecnico Spalletti opterà per qualche cambio ma difficilmente riguarderà Osimhen. Lui ci sarà, dal primo minuto sarebbe duro rinunciarvi.

Udinese-Napoli, il centravanti? L’attacco di Gotti con Deulofeu-Pussetto

L'esultanza dell'Udinese contro il Venezia
Udinese-Venezia, 2021-22 (Getty Images)

Curioso sarà allora affrontare i friulani che, a livello offensivo, hanno una realtà e una filosofia completamente diverse. Il tecnico Luca Gotti, infatti, non conta su centravanti di razza nel suo 3-5-2. Le torri ci sono ma sono l’argentino Ignacio Pussetto e l’ex milanista, Gerard Deulofeu. Ciò potrebbe illudere sull’efficacia sotto porta, ma in realtà è più un depistaggio al quale la difesa del Napoli deve stare attenta: i due possono essere imprevedibili e dovranno prestarvi attenzione sia Koulibaly che Manolas, chiamati a fermarli.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Udinese-Napoli, formazioni e curiosità: Spalletti ritrova un titolare

Probabilmente l’Udinese è una delle poche ultime squadre che giocano ancora “all’italiana” a livello generale difensivo, ma la soluzione in avanti è piuttosto interessante. D’altronde da inizio stagione, dopo il pareggio contro la Juventus, la squadra ha proseguito bene intascando due vittorie contro Venezia e Spezia. L’elemento indispensabile di Deulofeu è indubbiamente l’arma della rapidità e anche dell’uno contro uno fisico oltre al gol, mentre il talento di Pussetto è soprattutto in termini realizzativi in quanto molto propenso ad assist e gol. Ciò motiva indubbiamente la preferenza di Gotti, che in panchina comunque ha centravanti come il nigeriano Success e Beto, in attesa di poter contare anche su Ilija Nestorovski, fermo ai box per infortunio al crociato.