Napoli spinto dal vento d’Africa, ma sta per sorgere un problema

0
370

Il Napoli è primo in classifica, trascinato dalle prestazioni di Koulibaly, Anguissa ed Osimhen: ora Spalletti ha un problema da risolvere

Koulibaly, Anguissa e Osimhen
Koulibaly, Anguissa e Osimhen (GettyImages)

Il Napoli è primo in classifica in Serie A a punteggio pieno, staccato a due punti da Milan e Inter. Questi risultati sbalorditivi e impressionanti sono frutto di un lavoro di squadra meraviglioso, che sta mostrando tanti pregi e pochi difetti. Tra i protagonisti del gruppo azzurro c’è una spina dorsale tutta africana, l’asse che unisce Koulibaly a Osimhen, con Anguissa al centro equilibratore del centrocampo.

Il difensore azzurro è diventato il “comandante” del reparto, leader dello spogliatoio; il centrocampista camerunese è stato buttato nella mischia a pochi giorni dal suo arrivo a Napoli, riuscendo a convincere immediatamente mister e tifoseria; Victor è indemoniato e lotta su ogni pallone come se fosse l’ultimo della sua carriera. I tre africani hanno trascinato il Napoli al primo posto e sono stati artefici della rimonta contro il Leicester. Ora, però, sorge un vero problema. I Koulibaly, Anguissa e Osimhen sono titolari inamovibili, ma Spalletti dovrà trovare il giusto assetto tattico in loro assenza. E la loro assenza è praticamente certa.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Udinese-Napoli 0-4: azzurri in vetta alla classifica, il tabellino del match

Napoli, la Coppa d’Africa strappa i tre titolari a Spalletti

Abbraccio tra Koulibaly e Osimhen
Abbraccio tra Koulibaly e Osimhen GettyImages)

Nel match contro l’Udinese Kalidou, Frank e Victor hanno lasciato il segno. Koulibaly ha segnato un gol ed è stato l’uomo azzurro con più recuperi palla del match; Anguissa è stato il calciatore con più dribbling e ha dimostrato una sicurezza col pallone da vero campione; Osimhen ha “rubato” il gol ad Insigne, ma ha giocato una partita maestosa, riuscendo a superare i difensori bianconeri con la sua esplosività. Tre uomini indispensabili di questo Napoli, ma che Spalletti perderà in un momento delicato di stagione.

Infatti, a gennaio i tre giocatori saranno protagonisti in Coppa d’Africa con le loro Nazionali e perderanno diversi match di campionato, tra cui il big match contro la Juventus e gli ottavi di Coppa Italia. Per quel primo mese dell’anno, Spalletti non dovrà farsi trovare impreparato e dovrà avere il piano B. Ciò significa che la squadra azzurra ha bisogno di un assetto alternativo, che dia lo stesso equilibrio che si vede quando in campo ci sono Koulibaly, Anguissa ed Osimhen. Magari servirà anche intervenire sul mercato, per sopperire alle assenze. Questo caldo vento d’Africa sta spingendo il Napoli in alta quota ed è diventato l’ossatura di un’undici titolare da battere.