Perché il Napoli non può più “permettersi” Manolas: gli scenari futuri

0
415

In casa Napoli è un vero e proprio caso Kostas Manolas: perché gli azzurri non si possono permettersi il greco e quali sono gli scenari

Napoli Kostas Manolas
Il difensore del Napoli Kostas Manolas (Getty Images)

Un colpo di mercato, un affare clamoroso. Così veniva dipinto Kostas Manolas quando fu acquistato dal Napoli a giugno di 2 anni fa. Affare da 34 milioni di euro in uno scambio che coinvolgeva anche Diawara, valutato 15 milioni più bonus. Quindi, a conti fatti, per meno di 20 milioni il Napoli si era assicurato uno dei difensori più esperti e affidabili dell’intera Serie A.

Un colpo da scudetto per Ancelotti, perché in quel momento sembrava davvero che il greco insieme a Koulibaly potesse formare una delle coppie di centrali più forti del campionato. Quasi due anni e mezzo dopo le cose non sono andate esattamente come ci si aspettava: Manolas quest’estate è stato molto vicino all’addio, poi è rimasto e non certo perché incedibile. E’ partito titolare ma non è sempre stato all’altezza delle aspettative ed ha commesso errori anche clamorosi, come l’ultimo contro la Juve di Morata.

LEGGI ANCHE >>> Sampdoria-Napoli, le formazioni: una scelta di Spalletti farà discutere

Napoli, quale futuro per Manolas? Del doman non v’è certezza

Kostas Manolas
Il difensore del Napoli Kostas Manolas (Getty Images)

Nelle ultime due uscite al suo posto ha giocato Rrahmani, che è anche andato in gol con l’Udinese. Chissà se gli servirà da motivazione per tornare ai livelli di Roma, quando proprio con Spalletti era un top-player e all’apice della carriera, o se a 30 anni Manolas ha già imboccato la parabola discendente.

Sarà il caso di dimostrarlo quanto prima: due anni fa Manolas, assistito da Raiola, ha strappato un ingaggio da 3,5 milioni più bonus. Un vero lusso, in tempi di austerity, soprattutto se deve sedere in panchina.

Nella scorsa estate, dicevamo, il mancato passaggio all’Olympiakos, per un ritorno in patria non concretizzatosi solo per il mancato accordo economico tra il Napoli ed il club di Atene. Kostas non è incedibile, con la giusta offerta può partire, soprattutto se Rrahmani dovesse continuare nel suo percorso di crescita; spetta al 44, però, mostrare il suo valore, magari cancellando dalla testa il mancato ritorno in Grecia. Il presente si chiama Napoli, almeno fino a gennaio; del doman, invece, non v’è certezza.