Politano-Lozano, chi vince il ballottaggio? Il mister ha un “preferito”

0
352

Il dualismo tra Politano e Lozano sulla fascia destra è sempre un dilemma in casa Napoli. Ma con Spalletti sembra esserci già un “preferito”

Matteo Politano ballottaggio
L’esterno del Napoli Matteo Politano (Getty Images)

Cambia l’allenatore, cambia il modulo di gioco, l’approccio della squadra, ma il dualismo Politano-Lozano sulla fascia destra è sempre argomento di attualità. Mentre con Gattuso alla guida del club azzurro il messicano era la prima scelta del tecnico, con Politano che quasi sempre subentrava dalla panchina, con Spalletti le gerarchie sembrano essersi invertite. D’altronde il tecnico di Certaldo conosce molto bene Matteo, e fu proprio lui a volerlo fortemente all’Inter nell’estate del 2018. Nella prima stagione in nerazzurro Spalletti lo preferì subito a Candreva, e disputò una stagione da titolare indiscusso. Poi i due si sono ritrovati al Napoli, e in questo inizio di campionato ha preso parte a tutte e 7 le partite disputate finora, di cui 5 da titolare con un gol importantissimo contro la Juventus.

E’ ancora troppo presto per dire se Politano sarà effettivamente il “preferito” sulla fascia destra, e nonostante gli indizi di inizio campionato sembrano confermare l’ipotesi c’è un fattore da considerare. Il Chucky Lozano infatti ha saltato il ritiro con la compagine azzurra a causa dell’infortunio rimediato in Coppa America con il suo Messico, per cui ha avuto meno tempo per assimilare il calcio di Spalletti. Di certo l’ex Inter è molto più propenso rispetto al Chucky a ripiegare in difesa per dare manforte ai compagni, motivo per cui nel 4-2-3-1 del tecnico toscano sicuramente si sposa alla perfezione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE – Malcuit, ultima chance: lo Spartak per il riscatto e gli scenari per gennaio

Politano, i numeri con Spalletti

Politano
Matteo Politano (Getty Images)

Dopo averlo voluto fortemente all’Inter nell’estate del 2018, tra Luciano Spalletti e Matteo Politano il feeling scattò subito. Alla prima giornata di campionato proprio contro il suo ex Sassuolo, l’esterno romano partì subito titolare, disputando tutti i 90 minuti. Da autentico stakanovista, giocò tutte le partite della stagione nerazzurra nelle varie competizioni, saltando solamente due match per squalifica. Grazie al rendimento ottenuto con l’Inter di Spalletti riesce a conquistare anche la Nazionale, con cui fa il suo esordio il 28 maggio 2018 in occasione dell’amichevole vinta 2-1 contro l’Arabia Saudita. Conclude la prima stagione nell’Inter di con 6 gol e 6 assist in 48 partite disputate, per poi essere relegato in panchina con Conte nella stagione successiva. Adesso le strade di Politano e Spalletti si sono incrociate nuovamente, e l’esterno italiano è pronto a far innamorare il pubblico del Maradona e riconquistare la fiducia del CT Mancini.