“Appuntamento alle 15”: gli ultras ‘convocano’ i tifosi del Napoli

0
543

Gli Ultras “convocato” i tifosi del Napoli: appuntamento alle 15 fuori all’hotel che ospita il ritiro degli azzurri

Tifosi Napoli
Tifosi Napoli (Getty Images)

Il Napoli è primo in classifica e domani, smaltita la sosta per le nazionali, ospiterà il Torino al Maradona. L’obiettivo, manco a dirlo, è proseguire sulla strada delle vittorie consecutive, in primis per tenere ben salda la prima posizione in vista anche dello scontro diretto con la Roma, in programma all’Olimpico la prossima settimana.

Gli azzurri fin qui hanno entusiasmato davvero tutti; Spalletti ha ridato entusiasmo all’intera piazza ed i tifosi, dopo quanto accaduto nella scorsa stagione con l’epilogo drammatico – dal punto di vista sportivo s’intende – sono ora nuovamente al fianco degli azzurri.

Ed infatti il Maradona, complice anche l’aumento della capienza al 75% del totale, farà registrare il record di presenze stagionali, con oltre 30mila supporters sugli spalti; ancora pochi biglietti a disposizione per una gara molto sentita contro il Toro di Juric, colui che tolse la Champions agli azzurri nella scorsa stagione.

LEGGI ANCHE >>> Napoli-Torino, pienone al Maradona: dove acquistare i tagliandi disponibili

Napoli, il comunicato del gruppo Ultras

Comunicato Ultras Napoli
Comunicato Ultras Napoli

Allo stadio si dovrebbero rivedere anche i gruppi organizzati, ma di certo non sarà così per gli “Ultras ’72” della Curva B. E’ stato infatti pubblicato un comunicato in cui si legge distintamente come non ci siano “ancora le condizioni per il nostro ritorno in curva” a causa di “leggi inique” che “vietano la frequentazione“.

Lo storico gruppo, però, è al fianco della squadra ed ha chiamato a raccolta tutti i tifosi. “Rispiegheremo le nostre bandiere” si legge, pronti ad accompagnare “allo stadio dall’albergo che li ospita, gli azzurri” per una vera e propria scorta con “orgoglio e fede“. L’invito, poi, si estende a tutti coloro che hanno scelto di non andare allo stadio per le “evidente restrizioni ingiuste” di prendere parte al corteo con uno scooter.

L’obiettivo è semplice; far sentire capire alla squadra che “non si è spenta la passione di Napoli” ma anzi che “ribolle da sempre come da sua tradizione“. Appuntamento, quindi, alle ore 15 all’Hotel Caracciolo.