Spalletti gli dà fiducia: non gioca titolare da dicembre 2020

0
371

Luciano Spalletti deve sciogliere i dubbi di formazione ma ha una ‘quasi’ certezza: rilancerà un calciatore, ma titolare negli ultimi 10 mesi.

Luciano Spalletti
Luciano Spalletti (GettyImages)

Napoli-Legia Varsavia è uno spartiacque. Gara decisiva” ha sentenziato Spalletti in conferenza stampa. Effettivamente, guardando la classifica aggiornata con il Leicester vittorioso a Mosca, gli azzurri sono obbligati a vincere contro i polacchi stasera e al ritorno. Sei punti da non lasciare per strada per centrare la qualificazione al turno successivo, magari passando primi nel girone ed evitare gli spareggi.

Nel frattempo, l’allenatore del Napoli valuta qualche cambio nella formazione titolare che affronterà il Legia. A partire da Meret, possibile titolare, fino all’attaccante che non sarà Osimhen: Petagna o Mertens dal primo minuto. Intanto, arriva l’ora tanto attesa anche per il jolly della rosa di Spalletti, voluto fortemente per la sua versatilità.

Leggi anche >>> Spalletti spiega cos’è il turnover: quante differenze con Benitez

Juan Jesus titolare in Napoli-Legia: non accade da 10 mesi

Juan Jesus
Juan Jesus (GettyImages)

Appena tre partite in due mesi. Tutte da subentrato. E’ questo il bilancio di Juan Jesus con il Napoli di Spalletti fino a poche ore prima del match contro il Legia Varsavia. E stasera, causa squalifica di Mario Rui, il difensore brasiliano ha l’opportunità di scendere in campo dall’inizio, proprio come terzino sinistro. L’ex Roma, svincolatosi a giugno, ha già giocato esterno basso ed è stato acquistato dalla dirigenza partenopea proprio per questa sua duttilità.

Spalletti ha lanciato JJ già in conferenza stampa: “Può fare il terzino sinistro, è veloce, resistente per le scorribande in fascia. Valuterà con il mio staff“. Ma le sensazioni sono abbastanza positive per vedere Juan Jesus titolare per la prima volta con la maglia del Napoli. Per lui si tratterebbe della prima volta dopo 10 mesi. L’ultima partita in cui ha giocato dal primo minuto risale alla gara di Europa League del 10 dicembre 2020, quando il CSKA Sofia ha battuto 3-1 la sua Roma. Dopo di ché, il brasiliano è sparito dai radar e ha accumulato tante panchine e tribune.