Napoli-Milan, il calendario incrociato: allungo prima della sosta?

0
529

Napoli e Milan guidano la classifica di Serie A, scopriamo il calendario delle due squadre prima della sosta di novembre.

Kessie Romagnoli Milan
Esultanza Milan (Getty Images)

Dopo otto giornate è ancora presto per parlare di corsa a due ma Napoli e Milan, ad oggi, sono sicuramente le squadre che hanno mostrato maggiore continuità oltre che le uniche ancora imbattute in campionato. Gli azzurri, ancora a punteggio pieno, sono a +2 sui rossoneri il cui unico mezzo passo falso è arrivato col pareggio sul campo della Juventus. Mentre l’Inter dopo la sconfitta contro la Lazio insegue la coppia di testa leggermente più staccata.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Spalletti e gli spaventatori professionisti

Napoli-Milan, corsa a due: il calendario

Ecco perché, da qui alla sosta di novembre, il primo posto sembra una questione tra Napoli e Milan. I rossoneri, almeno sulla carta, nel prossimo week-end avranno un turno più agevole dato che faranno visita al Bologna di Mihajlovic mentre Spalletti tornerà all’Olimpico per sfidare la ‘sua’ Roma con i giallorossi che vorranno riscattare il ko subito all’Allianz Stadium domenica scorsa.

Osimhen Napoli Torino
Osimhen esulta (Getty Images)

Nel turno infrasettimanale il Milan ospiterà il Torino a ‘San Siro’ e anche il Napoli giocherà in casa proprio contro il Bologna. Domenica 31 ottobre turno favorevole agli azzurri che saranno impegnati nel derby campano contro la Salernitana, mentre il Milan andrà nella Capitale per sfidare la Roma di Mourinho. La settimana successiva invece Napoli in casa contro il Verona con i rossoneri chiamati a giocare un derby infuocato contro l’Inter di Simone Inzaghi.

Allungo possibile a inizio novembre

Sulla carta, insomma, il calendario prima della sosta sembra sorridere al Napoli che superato l’ostacolo Roma potrebbe puntare al filotto contro Bologna, Salernitana e Verona sperando che la stessa Roma o l’Inter rallentino la corsa del Milan permettendogli così di allungare ulteriormente in testa alla classifica. Una possibilità concreta a patto, ovviamente, di non sottovalutare nessun avversario. Il pericolo sgambetto è sempre dietro l’angolo.