Il vero top player del Napoli: “Ha gli attributi, può vincere lo scudetto”

0
88

Vieri e Cassano, intervenuti come sempre sulla ‘Bobo Tv’, vedono in Spalletti il vero top player del Napoli che può valere lo scudetto.

Luciano Spalletti turn over Napoli
Il tecnico del Napoli Luciano Spalletti (Getty Images)

Dieci vittorie e un solo pareggio. Il volo del Napoli in vetta alla classifica continua grazie a una difesa di ferro, ma anche a un gioco spumeggiante e redditizio. Il tutto nonostante alla vigilia del campionato quasi nessuno mettesse gli azzurri tra le favorite per la corsa scudetto.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Il tour de force dopo la sosta

Il vero top player del Napoli

Scudetto che ora è più di un sogno anche se non soprattutto per merito del lavoro di Luciano Spalletti, indicato da alcuni come il vero ‘top player’ del Napoli. Tra questi c’è sicuramente Antonio Cassano secondo il quale la rosa azzurra sarebbe inferiore rispetto a quelle di Inter e Juventus “ma c’è il lavoro di Spalletti che la porta ad essere la più forte. Quello che molti incompetenti non capiscono. E’ una squadra che gestisce la gara, decide quando attaccare, quando fare possesso. Arriveranno anche momenti più difficili, ma con quel leader in panchina che è Spalletti avranno pochissimi bassi e sarà in lotta fino alla fine”.

Allenatore Napoli
Spalletti, allenatore del Napoli (Getty Images)

Una convinzione condivisa da Christian Vieri che all’appuntamento fisso della ‘Bobo Tv’ ricorda come già in estate avesse indicato in Spalletti il segreto del Napoli. E l’ha fatto senza troppi giri di parole: “Spalletti è uno con i coglioni e la squadra è fortissima. Osimhen dopo 6 partite dicevano ‘è scarso’, ma come si fa a dire cose del genere? Il campionato italiano non è come 20 anni fa, ma tatticamente è sempre difficilissimo e serviva un po’ di pazienza”.

+12 sulle terze: il Napoli vola

Dopo il successo di misura nel derby contro la Salernitana, d’altronde, il Napoli resta primo a pari punti col Milan e soprattutto mantiene le distanze sull’Inter distante sempre 7 punti mentre il vantaggio sulle terze è salito addirittura a 12 punti. Numeri che superato il primo quarto del campionato iniziano a diventare importanti anche e soprattutto in chiave qualificazione Champions, vero obiettivo del Napoli a inizio stagione. Sognare qualcosa di più però non costa nulla.