Andrea Petagna generoso e decisivo, ma quanto durerà?

0
631

Andrea Petagna si sta dimostrando generoso e decisivo quanto utilizzato: ma quanto durerà il bomber del Napoli?

Andrea Petagna generoso
L’assist di Andrea Petagna contro il Legia (LaPresse)

Il Napoli, nel momento del bisogno, si è aggrappato ed ha scoperto le spalle grandi e forti di Andrea Petagna. Il centravanti ex Atalanta e Spal, è stato pressocché decisivo nelle ultime due gare, in concomitanza con l’assenza di Victor Osimhen ed ha messo a tacere tutte le malelingue e le critiche su di lui. Anzi, ha di fatto regalato la migliore spiegazione sulla sua presenza nella rosa partenopea.

E’ un bomber vecchio stampo, fisico, in grado anche – e soprattutto – di agire da centroboa ed aprire spazi per i compagni in profondità. Subentrato contro la Salernitana, ha propiziato il gol che ha deciso il match e eseguito un lavoro preziosissimo di difesa del pallone nei minuti finali della gara. Titolare ieri, invece, il 37 azzurro ha offerto un’altra prova convincente, regalando a Lozano il gol del 3-1 che ha messo in ghiaccio il successo.

Petagna, di fatto, completa il reparto offensivo del Napoli; è il bomber da spedire in campo nelle partite “sporche”, dove c’è da fare a sportellate con gli avversari e lottare di sciabola e non di fioretto.

LEGGI ANCHE >>> Di Lorenzo sempre in campo! In Italia solo due calciatori come lui

Petagna sottoutilizzato in campionato: cosa accadrà a gennaio?

Andrea Petagna generoso
L’attaccante del Napoli Andrea Petagna (LaPresse)

Fin quando però Petagna potrà accontentarsi delle briciole? Fin qui è stato utilizzato davvero con il contagocce dal tecnico Spalletti; otto gli spezzoni di gara in campionato, per la miseria di appena 80′ totali disputati con un gol all’attivo, quello pesantissimo di Genova valso due punti.

Quattro, invece, le presenze in Europa League, con il minutaggio in questo caso più corposo, ben 152′. Sono, però, pur sempre briciole anche rispetto a quanto il ragazzo si sarebbe aspettato dopo l’opera di convincimento a non lasciare Napoli attuata dai compagni e dallo stesso tecnico nell’ultimo giorno di mercato.

Petagna è cosciente di avere davanti Osimhen, ma anche sicuro delle sue capacità che mette in mostra appena ne ha la possibilità. Gennaio è all’orizzonte; è il mese della riapertura del mercato, ma anche quello della Coppa d’Africa, con il nigeriano che sarà out per un mese. Cosa potrà accadere?