Napoli, contro l’Inter il pericolo arriva dall’alto: sono primi in classifica

0
336

Napoli, attento: il pericolo contro l’Inter arriva dall’alto. I nerazzurri sono gli specialisti in una classifica particolare

Koulibaly Anguissa Napoli
Kalidou Koulibaly e Frank Anguissa (LaPresse)

Il Napoli si sta preparando al Konami Training Center di Castel Volturno per la sfida contro l’Inter. E’ un super big match e vincere per gli azzurri significherebbe dare un messaggio forte e chiaro all’intero campionato. Lo scudetto è un sogno, la qualificazione alla Champions League un obiettivo prioritario ma il Napoli è primo in classifica e vuole dimostrare la sua forza.

I numeri, d’altronde, sono dalla parte dei partenopei; ad iniziare dalla difesa, la migliore dell’intero campionato, dell’Europa intera, ma anche l’attacco è pungente, incisivo, con una squadra che costruisce davvero tanto, come conferma la classifica dei tiri totali, ben 188 in porta, dietro solo alla Roma. Resta solo da riannodare i fili con quanto accaduto a Salerno, una gara “sporca”, vinta con il sacrificio. Verona deve restare solo una parentesi, da cancellare il più in fretta possibile.

Spalletti starà sicuramente lavorando su questo in attesa di poter riavere a disposizione tutti i calciatori di ritorno dalle nazionali in giro per il mondo.

LEGGI ANCHE >>> Napoli sfortunato, i numeri parlano chiaro: la statistica è eloquente

Napoli occhio: Inter pericolosa nel gioco aereo

Dzeko Inter Napoli
Edin Dzeko, bomber dell’Inter (LaPresse)

L’Inter a Milano è un vero e proprio banco di prova per il Napoli, per una squadra bella da vedere. Gli azzurri però devono stare attenti soprattutto ai pericoli che possono portare i calciatori meneghini alla squadra di Spalletti.

Di certo c’è il ritorno di Koulibaly in difesa, una gran bella notizia anche se Juan Jesus non ha affatto demeritato. Ed un gigante come il senegalese, soprattutto nel gioco aereo, sarà più che utile al Napoli. L’Inter, infatti, è la squadra che in Serie A ha segnato più gol di testa, ben otto (quattro per gli azzurri); occhio a Dzeko, quindi, peraltro recuperato ma anche e soprattutto sul gioco dalle fasce. Mario Rui e Di Lorenzo dovranno avere l’aiuto di Insigne e Politano, perché l’Inter è la squadra con più cross utili all’attivo, ben 90, oltre a 20 assist.