Inter-Napoli 3-2: Ko a San Siro, niente fuga in vetta

0
369

L’Inter batte 3-2 il Napoli ed evita la mini fuga degli azzurri in vetta alla classifica. Non bastano i goal di Zielinski e Mertens.

Calhanoglu rigore Inter Napoli
Calhanoglu glaciale dal dischetto (LaPresse)

Il Napoli non approfitta del passo falso del Milan, cade in casa dell’Inter e resta appaiato ai rossoneri in vetta alla classifica ma vede avvicinarsi proprio i nerazzurri, ora a -4 dalla coppia di testa.

Simone Inzaghi lancia Ranocchia al posto dell’infortunato De Vrij, Calhanoglu e Perisic vengono preferiti a Vidal e Dimarco mentre davanti riposa Dzeko sostituito da Correa che affianca Lautaro Martinez. Spalletti sceglie Lozano per sostituire Politano, positivo al Covid così come Demme, per il resto confermatissimo Rrhamani accanto a Koulibaly. A centrocampo Zielinski con Anguissa e Fabian Ruiz.

FORSE POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Inter-Napoli, Spalletti e il precedente con Koulibaly

Inter-Napoli, sfuma la fuga azzurra

Il Napoli parte bene ma la prima grande occasione è di Lautaro Martinez, che anticipa Koulibaly di testa: palla alta di poco. Gli azzurri trovano il vantaggio con Zielinski, che ruba palla a Barella e chiude al meglio l’azione infilando Handanovic. L’Inter a quel punto reagisce anche se il pareggio arriva solo su calcio di rigore concesso con l’ausilio del VAR per un fallo di mano di Koulibaly. Sul dischetto va Calhanoglu che spiazza Ospina. Poco prima dell’intervallo i nerazzurri la ribaltano con Perisic che spizza sul primo palo il corner battuto da un ottimo Calhanoglu.

In avvio di ripresa l’Inter potrebbe subito chiudere la partita ma stavolta Ospina dice no a Lautaro Martinez mentre Spalletti perde Osimhen, fuori dopo uno scontro aereo con Skriniar e sostituito da Petagna. Il terzo goal nerazzurro arriva a mezz’ora dalla fine quando Lautaro la mette nell’angolino basso dopo un contropiede ben orchestrato da Correa. Nel finale Mertens subentra al posto di uno spento Insigne e la riapre con un gran tiro da fuori, in pieno recupero prima Handanovic salva il risultato alzando sopra la traversa un colpo di testa a botta sicura di Mario Rui, poi lo stesso Mertens spreca il pallone del 3-3 sparando altissimo dal cuore dell’area di rigore. Prima sconfitta per il Napoli, l’Inter vince e avvicina la vetta.

Zielinski Inter Napoli
Zielinski sblocca la gara (La Presse)

IL TABELLINO

INTER-NAPOLI 3-2

Marcatori: 17′ Zielinski, 25′ rig.Calhanoglu, 44′ Perisic, 61′ Lautaro, 79′ Mertens

INTER (3-5-2): Handanovic; Skriniar, Ranocchia, Bastoni; Darmian, Barella (75′ Dimarco), Brozovic, Calhanoglu (62′ Vidal), Perisic (88′ Satriano); Lautaro Martinez (75′ Gagliardini), Correa (62′ Dzeko).

NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Mario Rui; Anguissa, Fabian Ruiz; Lozano (75′ Elmas), Zielinski, Insigne (75′ Mertens); Osimhen (55′ Petagna).

Arbitro: Valeri
Ammoniti: Koulibaly, Osimhen, Rrhamani (N), Calhanoglu, Vidal, Handanovic, Dzeko (I)