Napoli, Spalletti nei guai: troppi assenti, è emergenza totale

0
383

In casa Napoli aumentano le brutte notizie: Luciano Spalletti è nei guai. troppi gli assenti, è emergenza totale per il tecnico

Luciano Spalletti Napoli emergenza
Il tecnico del Napoli Luciano Spalletti (LaPresse)

Il Napoli è uscito da Milano con la prima sconfitta stagionale in Serie A e soprattutto con una rosa decimata. Se, infatti, nelle ore antistanti la vigilia, si era scoperta la positività di Alessandro Zanoli, la vibrante e fisica sfida contro i nerazzurri di Inzaghi ha portato due infortuni dolorosi, sia per l’importanza dei calciatori in questione nel gioco partenopeo che per i tempi di recupero, tutt’altro che brevi.

Di Osimhen, di fatto, si sa già tutto e di più. Una frattura multipla scomposta di zigomo ed orbita oculare che lo costringeranno ad un intervento chirurgico ed uno stop di almeno un mese. Una tegola per Spalletti, un colpo durissimo anche per il bomber che l’anno scorso, di questi periodi, stava affrontando il recupero dall’infortunio alla spalla.

Le brutte notizie, però, arrivano sempre in coppia e così Spalletti ha scoperto oggi di aver perso nel frattempo un altro suo titolarissimo.

LEGGI ANCHE >>> Probabili formazioni Spartak Mosca-Napoli: attacco da rifare per Spalletti

Napoli, a centrocampo uomini contati

Stanislav Lobotka Napoli emergenza
Il centrocampista del Napoli Stanislav Lobotka (LaPresse)

Si tratta di Frank Anguissa, che ha riportato una lesione distrattiva del grande adduttore sinistro, come si legge sul sito ufficiale. Il centrocampista azzurro ha iniziato l’iter riabilitativo ma il rischio di restar fuori un mese è davvero elevato. Ed anche in questo caso si teme di rivedere l’ex Fulham solo a febbraio inoltrato, dopo la Coppa d’Africa.

Spalletti, di fatto, è in emergenza totale a centrocampo; Anguissa è infortunato, Demme positivo al Covid ed in mediana è rimasto il solo Lobotka abile ed arruolabile oltre che Zielinski, Fabian Ruiz ed Elmas. Di fatto quattro calciatori per tre ruoli da far ruotare considerato come si giochi ogni tre giorni nelle prossime settimane.

L’augurio del tecnico è che almeno l’ex capitano del Lipsia possa negativizzarsi a breve, almeno per avere un’alternativa in più. Altrimenti il rischio di chieder gli straordinari ai disponibili è davvero altissimo.