Napoli, i convocati per il Sassuolo: Spalletti perde un’altra pedina

0
436

In casa Napoli diramata la lista dei convocati: Spalletti perde un’altra pedina ma recupera due calciatori fondamentali

Luciano Spalletti dà indicazioni Napoli
Il tecnico del Napoli Luciano Spalletti (LaPresse)

E’ la vigilia del match contro il Sassuolo, turno infrasettimanale del campionato di Serie A. Nemmeno il tempo di gioire per la bella e convincente vittoria contro la Lazio che già si ritorna a giocare, in campo a difendere il primo posto in solitaria conquistato appena due giorni fa. E, per uno strano scherzo del calendario, i partenopei sfideranno proprio la squadra gli ha permesso di essere in vetta da soli, il Sassuolo di Dionisi.

Nell’ultimo turno i neroverdi hanno inflitto un sonoro 3-1 al Milan al domicilio e tanto basta per non prendere sottogamba gli avversari, in una sfida dove gli azzurri dovranno non potranno perdere punti e terreno. Al Mapei Stadium, quindi, servirà la stessa tenacia e grinta vista contro la Lazio, con i tre punti che dovranno essere una priorità assoluta.

LEGGI ANCHE >>> Mertens vuole il rinnovo e fa parlare i numeri: nessuno come Dries in Serie A

Napoli, due recuperi fondamentali per il tecnico

Matteo Politano in azione
L’esterno del Napoli Matteo Politano (LaPresse)

Alla vigilia della gara, e prima della partenza alla volta di Reggio Emilia, il tecnico del Napoli ha diramato la lista dei convocati. E’ un elenco piuttosto scarno, appena 21 calciatori chiamati, senza primavera come invece era accaduto contro la Lazio. Spalletti, rispetto alla gara di domenica, perde un’altra pedina; si tratta di Kostas Manolas, fermato da una gastroenterite. Il greco non partirà con i compagni di squadra.

Il tecnico, però, può decisamente sorridere per due recuperi fondamentali, entrambi nel reparto avanzato; si tratta di Ounas e Politano. L’algerino ha recuperato dal problema fisico, mentre Politano ha superato il Covid. Assenti, quindi, il giovane Zanoli – ancora positivo – e gli infortunati Anguissa ed Osimhen, comunque due pedine fondamentali per questa squadra come dimostrato nella prima parte di stagione.