Napoli, troppi gli infortunati: i loro rientri in campo

0
1429

In casa Napoli sono davvero troppi gli infortunati: sette gli indisponibili per Luciano Spalletti, svelato quando saranno i loro rientri

Luciano Spalletti pensieroso
Il tecnico del Napoli Luciano Spalletti (LaPresse)

Non accade spesso che la capolista del campionato perda in casa con la quarta in classifica e si parli comunque di uscita dal campo a testa alta, ma il momento del Napoli è così particolare che alla prestazione degli azzurri con l’Atalanta si può eccepire davvero poco.

Troppi indisponibili in una stagione in cui gli infortuni sono davvero all’ordine del giorno per qualsiasi squadra del campionato. Un aspetto su cui impostare una riflessione più ampia sui calendari e sul modo in cui vengono spremuti i calciatori, ma tornando a ciò che è accaduto in campo non si può non essere ottimisti sul futuro di questo Napoli, bravo anche a cambiare pelle senza risentirne sul piano della prestazione.

Un passo falso che complica la situazione di classifica e potrebbe paradossalmente servire a togliere un po’ di pressione agli azzurri, ora che in testa c’è il Milan. Ora c’è il Leicester ma all’orizzonte ci sono le ultime 3 partite di campionato del 2021: Empoli, Milan e Spezia, tre risultati da portare a casa per presentarsi a gennaio ancora in lizza per la prima posizione. Poi torneranno tutti gli indisponibili, magari arriverà un aiuto anche dal mercato e a quel punto si potrà pensare in grande.

Ma prima bisogna finire il 2021 nel miglior modo possibile, magari non solo a testa alta ma anche portando a casa risultati e punti in classifica.

LEGGI ANCHE >>> Titolare, riserva, desaparecido: non gioca da un mese e mezzo

Napoli, quando rientrano gli infortunati

Lorenzo Insigne Napoli esulta
Il capitano del Napoli Lorenzo insigne (LaPresse)

Sono ben sette gli indisponibili per Luciano Spalletti, di cui almeno cinque titolarissimi, a partire da Fabian Ruiz ed Insigne, finiti ko contro il Sassuolo. Lo spagnolo ha accusato una tendinopatia adduttoria, mentre il capitano una contrattura al polpaccio sinistro. Potrebbero rientrare entrambi contro il Leicester ma, forse, non saranno rischiati per averli tirati a lucido contro l’Empoli. Discorso simile anche per Stanislav Lobotka, fermato contro l’Atalanta da una contusione al bicipite femorale.

Per quanto riguarda il giovane Zanoli, si aspetta solo che si negativizzi dal Covid, mentre Anguissa – che sta recuperando da una lesione all’adduttore sinistro patita contro l’Inter – potrebbe essere disponibile per il Milan o per lo Spezia, nell’ultima prima della sosta.

Più lunghi i tempi di recupero di Koulibaly ed Osimhen; il senegalese, se dovesse partecipare alla Coppa d’Africa, tornerebbe direttamente a febbraio, proprio come il nigeriano.